giovedì 4 maggio 2017

Sporchi Segreti di Rhys Ford


Titolo: Sporchi Segreti
Titolo Originale: Dirty Kiss (2012)
Autore: Rhys Ford
Traduttore: Sara Benatti
Editore: Dreamspinner Press
Anno: 2017
Pagine: 215
Genere: Contemporaneo, M/M, Romantic Suspense
Ambientazione: Los Angeles, USA
Collegamenti con altri romanzi: si, è il primo libro della serie "Cole McGinnis" che è così composta
  1. Baci Sporchi - Dirty Kiss (potete leggere QUI e QUI la mia recensione)
  2. Sporchi Segreti - Dirty Secret
  3. Dirty Laundry
  4. Dirty Sweets (racconto)
  5. Dirty Day (racconto)
  6. Dirty Deeds
  7. Down and Dirty
Livello di sensualità: hot

Trama: Seguito di Baci sporchi - Dirty Kiss. Un'indagine di Cole McGinnis.
Per Cole McGinnis, ex poliziotto diventato investigatore privato, amare Kim Jae-Min non è sempre facile, perché Jae è riluttante a mostrare apertamente il suo orientamento sessuale. Al contrario, Cole non sa vivere in un altro modo, anche se capisce come si sente Jae. Gli uomini coreani che seguono la tradizione, infatti, non sono gay, perlomeno non quando possono essere scoperti. Ma Cole non può dedicare troppo tempo a sbrogliare i problemi del suo ragazzo. Ha un incarico da portare a termine. Quando una cantante di nome Scarlet chiede il suo aiuto per trovare Park Dae-Hoon, un coreano gay che è sparito quasi vent’anni prima, Cole si ritrova immerso nel mondo intricato delle ricche famiglie coreane, dove il dovere e la politica significano sacrificare la felicità per conservare imperi aziendali. Ben presto i cadaveri iniziano ad accumularsi senza un’apparente logica. A ogni passo che Cole fa verso il ritrovamento di Park Dae-Hoon, un’altra persona va incontro alla morte, e proprio qualcuno che Cole ama potrebbe essere la prossima vittima dell’assassino.

Loving Kim Jae-Min isn’t always easy: Jae is gun-shy about being openly homosexual. Ex-cop turned private investigator Cole McGinnis doesn’t know any other way to be. Still, he understands where Jae is coming from. Traditional Korean men aren’t gay—at least not usually where people can see them. But Cole can’t spend too much time unraveling his boyfriend’s issues. He has a job to do. When a singer named Scarlet asks him to help find Park Dae-Hoon, a gay Korean man who disappeared nearly two decades ago, Cole finds himself submerged in the tangled world of rich Korean families, where obligation and politics mean sacrificing happiness to preserve corporate empires. Soon the bodies start piling up without rhyme or reason. With every step Cole takes toward locating Park Dae-Hoon, another person meets their demise—and someone Cole loves could be next on the murderer’s list.

E niente: anche in questo secondo capitolo della serie, la Ford si conferma una maestra nel rappresentare storie che sono allo stesso tempo avvincenti, romantiche, attuali e dolorose.
Mentre Cole e Jae navigano a vista nella loro tormentata e intensa storia d'amore, vengono coinvolti in una nuova indagine che li porterà ancora una volta a fare i conti con la cultura e la mentalità coreane. Cole si troverà anche a dover riaprire vecchie ferite del passato (quanto mi sono arrabbiata e quanto ho sofferto per lui!) ma riuscirà anche a rinsaldare rapporti fondamentali.
Non so dirvi se ho apprezzato di più l'indagine con i suoi colpi di scena assolutamente imprevisti, le parti comiche, le situazioni drammatiche (vi confesso che ho anche versato qualche lacrimuccia) o la profonda conoscenza della cultura sud-coreana che ci offre l'autrice: posso solo consigliarvi di leggere "Sporchi Segreti" perchè sono sicura che non vi deluderà e che vi farà attraversare delle montagne russe emozionali fino al sorprendente finale!
P.S.1 A proposito del finale: ora non vedo l'ora di leggere il prossimo capitolo della serie!
P.S.2 L'unica parte "negativa" del romanzo è legata ai nomi dei vari personaggi: ho fatto una fatica incredibile a capire chi era chi con tutti sti nomi coreani!
Voto: 8/9


Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

Nessun commento:

Posta un commento