venerdì 17 marzo 2017

Attrazione Gravitazionale di Angel Martinez


Titolo: Attrazione Gravitazionale
Titolo Originale: Gravitational Attraction (2012)
Autore: Angel Martinez
Traduttore: Victor Millais
Editore: Dreamspinner Press
Anno: 2017
Pagine: 266
Genere:Science Fiction, M/M, Romance
Ambientazione: /
Collegamenti con altri romanzi: fa parte dell'universo "The ESTO" ma ogni romanzo/racconto può essere letto a sé stante
Livello di sensualità: warm

Trama: Attirato da una misteriosa richiesta di soccorso, l’equipaggio della nave mercantile Hermes trova alla deriva nello spazio un vascello militare in apparenza vuoto. Al suo interno, sangue e resti umani imbrattano i corridoi e vi è un unico sopravvissuto, rinchiuso in una cella di custodia. L’uomo, bellissimo ma traumatizzato, attira l’attenzione dell’addetto alle comunicazioni della nave, Isaac Ozawa, che decide di prendersene cura, offrendogli la gentilezza e il calore di cui l’altro ha bisogno dopo gli orrori vissuti. Isaac ha imparato sulla propria pelle cosa significhi essere diverso, essere un emarginato, e questo rafforza il loro legame. Un tempo pilota promettente, ha subito dei danni fisici dopo che il suo cervello non è riuscito a fondersi con l’impianto necessario a pilotare i potenti caccia della Flotta. Il cervello di Turk non è da meno. Come risultato di un esperimento militare fallito, le sue naturali capacità sono state aumentate a livelli pericolosi. Quando un ammiraglio senza morale e assetato di potere rapisce Isaac, usandolo per convincere Turk a diventare l’arma catastrofica che ha sempre sognato, saranno necessari tutta la forza di Turk, l’ingegnosità dell’equipaggio della Hermes, l’aiuto degli enigmatici Drak’tar e la testardaggine dello stesso Isaac per riuscire a salvare l’intero universo.

A mysterious distress call draws the crew of courier ship Hermes to what appears to be an empty, drifting troop vessel--empty except for the blood and gore spattered corridors and a lone survivor locked in a holding cell. Drawn to the handsome, traumatized man, the crew’s comm officer, Isaac Ozawa, makes Turk his personal responsibility, offering him the kindness and warmth he needs after the horror he experienced. Isaac knows firsthand what it’s like to be different and an outcast, and this cements their bond. Once a promising pilot, Isaac was left with a damaged body when his brain didn't meld with the high-tech implant needed to fly fighter ships. Turk’s brain is no better. The result of a military experiment gone wrong, his natural abilities have been augmented to a dangerous degree. When an amoral, power-hungry admiral kidnaps Isaac and uses him to convince Turk to become the cataclysmic weapon he’s hungered for, it will take Turk’s strength, the ingenuity of the Hermes crew, the help of the enigmatic Drak’tar, and Isaac’s own stubborn will to save them.

È ufficiale: ho un debole per il fantasy ma soprattutto per lo "Science Fiction"! Ho iniziato il romanzo e sono stata immediatamente catapultata in un universo alternativo e in una storia perfettamente bilanciata tra avventura, sentimenti ed azione. Ho sofferto durante la lettura del romanzo ma solo perchè i pressanti impegni mi impedivano di leggere in maniera continuativa questa travolgente storia!
Dalla trama mi aspettavo una vicenda più "Dark" e "Mistery", ed invece sono stata conquistata da due personaggi incredibili: forti, coraggiosi, dolcissimi e con elementi di vulnerbilità che non si vergognano a mostrare.
L'incontro tra Isaac e Turk avviene in quello che potrebbe essere il set di un film dell'orrore ma il giovane addetto alle comunicazioni della "Hermes" intravede subito qualcosa di prezioso nel misterioso straniero. I sentimenti che nascono tra loro dovranno superare difficoltà inimmaginabili per poter vincere e trionfare, al di sopra dell'odio, della diffidenza, delle diverse civiltà e abitudini di vita. Isaac dimostra fin da subito una grande capacità di adattamento (già vivere con un'impianto malfunzionante e potenzialmente letale lo dimostra!) mentre Turk usa il suo coraggio e la sua saggezza per superare le sfide.
Un romanzo che avrei voluto non finissse mai e che mi ha regalato dei momenti che definirei "epici".
Voto: 8,5

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacrebbe leggerlo?

Nessun commento:

Posta un commento