sabato 23 dicembre 2017

Buone Feste!!!!

Ebbene si, io e il blog saremo in vacanza qualche giorno!

Vi faccio i miei più sinceri auguri di Buon Natale 
e
Felice Anno Nuovo!!!

Ci rivediamo a gennaio con tante nuove recensioni!!!!


venerdì 22 dicembre 2017

The Solstice Prince di SJ Himes


Titolo: The Solstice Prince
Autore: SJ Himes
Editore: Self Publishing
Anno: 2017
Pagine:  182
Genere: Fantasy, M/M, Romance
Ambientazione: Regno di Pyrderi
Collegamenti con altri romanzi: si, è il primo (e attualmente unico) libro della serie "Realms of Love".
Livello di sensualità: warm
Inedito in Italia

Trama: Salvato dagli schiavisti, lo studente guaritore Jaime Buchanan si ritrova libero, ma solo, a Pyrderi, un regno di magie, creature mitiche e con una cultura tanto aperta e gentile quanto la sua terra natia era crudele e di vedute ristrette. Nonostante il suo salvataggio, Jaime non è rimasto senza cicatrici, sia mentali che fisiche. Traumatizzato dalla sua esperienza e nascondendo il suo dono, Jaime fatica a guadagnare il suo posto nelle cucine del Palazzo di Angharad, il cuore della città di Taliesin. La sua precedente vita da studente delle arti curative lo lascia svantaggiato nelle cucine, e il fatto che sia traumatizzato sta diventando più evidente di giorno in giorno. Un giorno, quando la necessità e il destino intervengono, Jaime fa un incontro inaspettato: il principe Maxim, il figlio più giovane del re di Pyrderi, un maestro di spada e un uomo dalla gentilezza devastante. Non abituato a persone potenti che dimostrano compassione e cuore, Jaime fugge. Una cascata di eventi rivela i talenti nascosti di guaritore di Jaime, che non si troverà in catene, ma all'inizio di una nuova vita. Questo rapido cambio di fortuna apre Jaime a nuove possibilità, tra cui un principe innamorato che lo corteggia cautamente, allontanandolo dalle sue paure e ricordandogli che la compassione e l'amore possono renderlo forte. Il solstizio d'inverno si sta avvicinando rapidamente e il principe Maxim mostra a Jaime il divertimento e l'eccitazione che si trovano in una terra che abbraccia il ghiaccio e il freddo, e i misteri di tutte le cose magiche. Impara a vedere l'uomo sotto il manto regale, e Maxim è molto più di quanto Jaime potesse sperare. Il solstizio d'inverno è vicino quando la tragedia colpisce, e Jaime capisce che il suo passato di dolore e tristezza può essere un pilastro di forza per il suo principe del solstizio. Se c'è una cosa che Jaime crede sopra ogni altra cosa, è nel potere curativo dell'amore.

Rescued from slavers, healer novice Jaime Buchanan finds himself alone and free in Pyrderi, a kingdom of magic, mythical creatures, and a culture as open and kind as his homeland was cruel and close-minded. Despite his rescue, Jaime is not left without scars, both mental and physical. Traumatized by his experience and hiding his gift, Jaime struggles to earn his place in the kitchens of Angharad Palace, the heart of Taliesin City. His former life as a student of the healing arts leaves him at a disadvantage in the kitchens, and his damaged state is becoming more apparent by the day. One day, when necessity and fate intervene, Jaime meets someone unexpected—Prince Maxim, youngest son of the Pyrderian king, a sword master and a devastatingly kind man. Unaccustomed to powerful people with compassion and heart, Jaime flees. A cascade of events reveals Jaime’s hidden talents of healing, and he finds himself not in chains, but at the beginning of a new life. This swift change of fortune opens Jaime up to new possibilities, including a smitten prince who cautiously courts Jaime, easing him away from his fears and reminding him that compassion and love can make him strong. The winter solstice is quickly approaching, and Prince Maxim shows Jaime the enjoyment and excitement to be found in a land that embraces the ice and cold, and the mysteries of all things magical. He learns to see the man under the royal mantle, and Maxim is more than even Jaime suspected. The winter solstice is nigh when tragedy strikes, and Jaime learns that his past of grief and sorrow can be a pillar of strength for his solstice prince. If there is one thing that Jaime believes above all else, it is in the healing power of love.

A volte sento proprio la necessità di evadere completamente leggendomi un bel romanzo fantasy; la Himes mi aveva convinta con il suo "Silas" e ho deciso di provare anche questa lettura. 
Jaime, il giovane protagonista, è un apprendista guaritore che possiede un prezioso dono per aiutare gli altri, ma viene venduto come schiavo a causa dell'ignoranza e della superstizione dei suoi concittadini; solo grazie ad un pizzico di fortuna e ad una tempesta, approda al regno di Pyrderi dove viene salvato. Nessuno sospetta le sue capacità e il giovane traumatizzato lavora nella cucina del palazzo reale, finchè non incotra il bel principe Maxim...
Come nella novella che avevo letto precedentemente di questa autrice c'è l'insta-love, ma proprio come in "Silas", ciò non mi ha minimamente infastidita. Ho trovato molto dolci l'avvicinamento tra Jamie e il suo principe, ed ho apprezzato molto il tatto e la delicatezza di Maxim nel corteggiare il giovane guaritore.
"The Solstice Prince" è solo il primo romanzo di quella che diventerà una serie, e ciò si sente. Nonostante sia già "completo" così, si capisce infatti che la vicenda avrà nuovi ed interessanti sviluppi nei capitoli sucessivi.
Un appunto? Jaime e il suo continuo mutismo: soprattutto nella prima parte del romanzo il guaritore tende a fuggire, a nascondersi e a stare in silenzio anche quando gli viene rivolta direttamente la parola. Ora, se il suo comportamento è sicuramente in parte comprensibile con i traumi che ha subito, devo ammettere che, a tratti, l'ho trovato eccessivo.
Voto: 8

Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

giovedì 14 dicembre 2017

Small Town Boys di Runny Magma


Titolo: Small Town Boys
Autore: Runny Magma
Editore: Self Publishing
Anno: 2017
Pagine: 224
Genere: Contemporaneo, M/M
Ambientazione: Toscana, Italia
Collegamenti con altri romanzi: no
Livello di sensualità: solo baci

Trama: Un vecchio diario. Un ragazzo cocciuto. E un mistero da risolvere... Niccolò sta vivendo l’estate fra la maturità e l’università. Ha una cotta per l’ex Professore di Filosofia, una zia single un po’ sfigata e le idee poco chiare sul suo futuro. Questa monotonia viene interrotta dalla scoperta di una tragedia avvenuta trent’anni addietro a un coetaneo dell’epoca, gettatosi sotto un treno per sfuggire al bullismo e all’omofobia. Niccolò si convince che non si sia trattato di suicidio ed è intenzionato a fare giustizia. Correrà il rischio di mettersi nei guai o quello di trovare la sua strada?

Di Runny ho letto praticamente tutto ciò che ha pubblicato fin'ora e devo ammettere che non mi ha mai delusa. Non lo ha fatto nemmeno con "Small Town Boys" che credo si possa considerare il suo romanzo più maturo. Non è un romance, e questo deve essere chiaro fin da subito, ma è un romanzo di crescita, del diventare adulti e del fare i conti con scomode verità del passato.
Niccolò, il giovane protagonista, ha diciannove anni e deve scegliere cosa fare della sua vita: Runny è bravissimo nel trasmetterci la sua incertezza e la sua indolenza, accompagnate e rafforzate da un'estate torrida e solitaria. Sarà la scoperta di un fatto avvenuto trent'anni prima a farlo uscire dalla sua apatia e a fargli trovare la sua starda. Niccolò inizia ad indagare, con i suoi modi goffi e impacciati, sul suicidio di Loris, un ragazzo della sua stessa età vittima di omofobia e bullismo. Scoprirà così verità scomode ma riuscirà anche a venire a patti con se stesso e la società che lo circonda.
Devo ammetere che, nonostante ci sia sempre il tratto umoristico tipico dei romanzi precedenti, ho sofferto e mi sono arrabbiata parecchio leggendo "Small Town Boys", principalmente per le ingiustizie e i pregiudizi.
Come sempre la musica gioca un ruolo fondamentale nei romanzi di questo scrittore: in questo caso una carrellata di canzoni/album/video dei mititci anni ottanta, dei quali dimostra una profonda conoscenza.
Che dirvi di più? Se amate questo autore e la sua scrittura non rimarrete certamente delusi, se non lo conoscete ancora questo romanzo sarà una bellissima scoperta.
Voto: 8,5

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

mercoledì 6 dicembre 2017

Silas di SJ Himes


Titolo: Silas
Titolo Originale: Saving Silas (2016)
Autore: SJ Himes
Traduttore: Emma Donati
Editore: Quixote Edizioni
Anno: 2017
Pagine: 130
Genere: Contemporaneo, M/M, Romance
Ambientazione: Boston, USA
Collegamenti con altri romanzi: no 
Livello di sensualità: hot

Trama: Tormentato dai suoi anni in guerra, il paramedico di Boston Gael Dominic passa il tempo a salvare le vite altrui. Una casa vuota, un unico amico e il lavoro, Gael non è felice della propria vita, ma gli basta comunque. Quando comincia il suo turno di notte, la sera della Festa del Ringraziamento, Gael si aspetta che sia lo stesso di sempre: folle impazzite, attacchi di cuore... Fino a che una catastrofe non colpisce le strade di Boston, che vengono invase dal sangue. In fuga da un padre abusivo e politicamente potente, Silas è rimasto sulle aspre, fredde strade di Boston per giorni, ferito, affamato e solo. Quando si sveglia nel bel mezzo di un incubo, pensa che morirà nello stesso vicolo che chiama casa. Conosciutisi per via di una tragedia, Silas e Gael non riescono a resistere all'attrazione reciproca. Gael può aver salvato Silas da morte certa, ma è il suo angelo sperduto che lo riporta in vita.
Mentre il Natale si avvicina, Silas e Gael imparano ad amare, malgrado il loro passato. E mentre quello di Silas sta per tornare, Gael capisce che il più grande dono che può fare non è qualcosa di comprato in un negozio, ma dato gratuitamente dal cuore.

Haunted by his years at war, Boston paramedic Gael Dominic spends his time saving other people’s lives. An empty house, a single friend, and living at work, Gael is not content with his existence, but he’s close. Gael was expecting his overnight shift on Thanksgiving to be the same as always—manic crowds, heart attacks...until catastrophe strikes, and Boston’s streets run with blood. On the run from an abusive and politically powerful father, Silas has been on the cold, mean streets of Boston for days, injured, hungry and alone. When he wakes up in the middle of a nightmare, he expects to die in the same alley he was calling home. Brought together by tragedy, Silas and Gael can’t resist their attraction. Gael may have saved Silas, but it’s his alleyway angel who brings Gael back to life. As Christmas approaches, Silas and Gael learn how to love, despite their pasts. And as Silas' past closes in, Gael learns the greatest gift he could ever give isn't something bought in a store, but freely given from the heart.

Questa novella si fa leggere volentieri e velocemente, merito di una bella storia e di una scrittura appassionante.
Silas è solo, infreddolito e disperato quando viene colpito da un pazzo: sembra la fine di tutto ma da questa tragedia avrà in realtà origine la sua rinascita. Anche Gael, nonostante il suo aspetto minaccioso e la sua competenza nel salvare gli altri, lotta con i fantasmi del passato e non permette a nessuno di avvicinarsi... finchè non conosce Silas.
Il loro rapporto e i loro sentimenti sono immediati e fortissimi: tutti e due sentono una connessione istantanea che va al di la del puro desiderio fisico e che potrebbe essere la salvezza di entrambi.
Ma dovranno combattere per conquistare la loro più che meritata felicità.
Ho apprezzato molto questa lettura, anche per le scelte fatte dall'autrice: rende una storia con potenzialità molto tragiche una storia di speranza e riscatto. Data la brevità del racconto non sono possibili particolari approfondimenti di situazioni e personaggi ma sinceramente non ne ho sentito la mancanza.
Voto: 8

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

giovedì 30 novembre 2017

Kidnapped by the Pirate di Keira Andrews


Titolo: Kidnapped by the Pirate
Autore: Keira Andrews
Editore: KA Books
Anno: 2017
Pagine:  259
Genere: Storico, M/M, Romance
Ambientazione: 1710, Caraibi
Collegamenti con altri romanzi: no
Livello di sensualità: hot
Inedito in Italia

Trama: Può un prigioniero abbandonarsi al tocco peccaminoso di un temibile pirata? Nathaniel Bainbridge è abituato a nascondersi, sia che nasconda le sue lotte con la lettura o il suo desiderio proibito per gli uomini. Per volere del padre, governatore dell'isola di Primrose, sta navigando verso quella colonia in via di sviluppo, dove si arrenderà a un matrimonio rispettabile per il guadagno economico della sua famiglia. Poi i pirati colpiscono e lui viene rapito per il riscatto da Sea Hawk, un leggendario malvivente del Nuovo Mondo. Amareggiato e stanco, Hawk sogna di nascosto inutilmente di lasciare il mare per una vita tranquilla, ma gli uomini come lui non meritano pace. Ha un conto in sospeso con il padre di Nathaniel - lo stesso uomo il cui tradimento lo ha costretto alla pirateria - ed è sicuro che Nathaniel sia altrettanto spregevole. Eppure, con il passare dei giorni, lo spirito grintoso di Nathaniel e la sua affascinante innocenza seducono e incantano il temibile pirata. Sebbene Hawk sappia che deve mantenere le distanze, il desiderio di insegnare a Nathaniel il piacere che gli uomini possono condividere diventa incontrollabile. Non è che Hawk possa provare qualcosa per lui oltre alla lussuria ... Nathaniel comprende che la terribile reputazione di Sea Hawk è ampiamente inventata e vede l'uomo solo sotto la maschera, arrendendosi volontariamente al suo carceriere corpo e anima. Come prigioniero di un pirata, è finalmente libero di essere sé stesso. All'equipaggio è stato promesso il riscatto che Nathaniel porterà, eppure mentre il pericolo aumenta e si avvicina il momento di abbandonarlo, la più grande battaglia di Hawk potrebbe essere con il suo cuore.Questo romanzo gay maggio-dicembre di Keira Andrews è caratterizzato da argomenti classici, tra cui: un robusto pirata alfa troppo spaventato per amare, un coraggioso prigioniero vergine che ha la metà dei suoi anni, da nemici ad innamorati, le prime scoperte sessuali e naturalmente un lieto fine. 85.000 parole.

Will a virgin captive surrender to this pirate’s sinful touch? Nathaniel Bainbridge is used to hiding, whether it’s concealing his struggles with reading or his forbidden desire for men. Under the thumb of his controlling father, the governor of Primrose Isle, he’s sailing to the fledging colony, where he’ll surrender to a respectable marriage for his family’s financial gain. Then pirates strike and he’s kidnapped for ransom by the Sea Hawk, a legendary villain of the New World. Bitter and jaded, Hawk harbors futile dreams of leaving the sea for a quiet life, but men like him don’t deserve peace. He has a score to settle with Nathaniel’s father—the very man whose treachery forced him into piracy—and he’s sure Nathaniel is just as contemptible. Yet as days pass in close quarters, Nathaniel’s feisty spirit and alluring innocence beguile and bewitch. Although Hawk knows he must keep his distance, the desire to teach Nathaniel the pleasure men can share grows uncontrollable. It’s not as though Hawk would ever feel anything for him besides lust… Nathaniel realizes the fearsome Sea Hawk’s reputation is largely invented, and he sees the lonely man beneath the myth, willingly surrendering to his captor body and soul. As a pirate’s prisoner, he is finally free to be his true self. The crew has been promised the ransom Nathaniel will bring, yet as danger mounts and the time nears to give him up, Hawk’s biggest battle could be with his own heart.
This May-December gay romance from Keira Andrews features classic tropes including: a tough alpha pirate too afraid to love, a plucky virgin captive half his age, enemies to lovers, first-time sexual discovery, and of course a happy ending. 85,000 words.

Ho adorato ogni singola parola, ogni singolo passaggio di questo romanzo!
Nel genere storico ho sempre avuto un debole per i romanzi con protagonisti pirati, immaginate la mia gioia nello scoprire questo piccolo gioliellino.
Hawk è diventato un pirata suo malgrado, ma non cerca scuse o attenuanti sebbene ne abbia il diritto, no, lui accetta ciò che è diventato, anche se nel suo intimo sogna una vita diversa e la vendetta nei confronti di chi lo ha fatto diventare ciò che è.
Quale occasione migliore che rapire l'unico figlio maschio dell'uomo per chiedere un lauto riscatto? Ma Nathaniel è un ragazzo completamente diverso da ciò che lui si aspetta e non sarà facile portare avanti il suo piano. Nathaniel sta navigando su un mercantile con la sorella per raggiungere il padre divenuto governatore di Primrose Isle, nei caraibi; tra lui e l'uomo non corrono buoni sentimenti, a causa della sua avidità e sete di potere, e a causa della sua non accettazione delle peculiarità del figlio. Il giovane ha delle difficoltà negli studi, ama più l'attività fisica che i doveri sociali ed ha capito ben presto di essere attratto dagli uomini; è un ragazzo solare, deciso e diretto e riesce pian piano a far breccia nella dura scorza del bel pirata, complice anche una caldissima attrazione fisica.
Non sarà facile arrivare al meritato HEA, dato che tutto sembra congiurare contro la loro nascente storia d'amore, ma l'autrice è bravissima a condurci, attraverso una storia avventurosa, sensuale e romantica, verso un finale assolutamente perfetto.
Come dicevo inizialmente ho adorato questo romanzo in toto, ma se devo segnalarvi ciò che ho apprezzato maggiormante, non posso che  dirvi Nathaniel. Ho davvero amato la sua maturità, la sua determinazione e la sua dolcezza: nonostante le difficoltà non si piange mai adosso e non si lascia demotivare, raggiungendo con intelligenza e tenacia il suo obiettivo.
Voto: 9

Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

venerdì 24 novembre 2017

Rilettura: I Due Gentiluomini di Altona di Lisa Henry e J.A. Rock


Titolo: I Due Gentiluomini di Altona
Titolo Originale: The Two Gentlemen of Altona
Autore: Lisa Henry e J.A. Rock
Traduttore: Mariangela Noto 
Editore: Triskell Edizioni
Data di Pubblicazione Prevista: 29 Novembre 2017
Pagine: 200
Genere: Contemporaneo, M/M, Romantic Suspense
Ambientazione: Indiana, USA
Collegamenti con altri romanzi: si, è il primo libro della serie "Playing the Fool", così composta
  1. I Due Gentiluomini di Altona - The Two Gentlemen of Altona (QUI)
  2. The Merchant of Death (QUI)
  3. Tempest (QUI)
Livello di sensualità: warm

Trama: Male, sei scatenato. La settimana dell’Agente Speciale Ryan “Mac” McGuinness si sta rivelando pessima. Non solo ha cominciato una nuova dieta, ma è anche stato incaricato di mantenere in vita tale Henry Page, il testimone più insopportabile del mondo.
Lavoro difficile considerato che Mac è a tanto così dall’uccidere lui stesso Henry e le sue citazioni Shakespeariane, le sue disquisizioni etiche e la sua ossessione per le uova. A meno che ‘ucciderlo’ non sia esattamente ciò che ha in mente di fargli... Il truffatore Henry Page preferisce tenersi alla larga dalla legge... anche se non gli dispiacerebbe affatto avvicinarsi un po’ di più al rigido e affascinante Agente McGuinness. Come unico testimone di un delitto di mafia, Henry è di grande valore per l’FBI, se non fosse che i suoi programmi non includono il testimoniare. La comparsa di una talpa negli uffici dell’FBI costringerà Mac e Henry a nascondersi. Rinchiusi in uno chalet, resteranno sorpresi nello scoprire che c’è altro tra loro oltre alla semplice attrazione. Ma la mafia si avvicina e Henry dovrà fuggire. A Mac toccherà capire quanto è disposto a rischiare per tenerlo accanto a sé.

Mischief, thou art afoot. Special Agent Ryan “Mac” McGuinness is having a rough week. Not only is he on a new diet, but he’s also been tasked with keeping Henry Page—the world’s most irritating witness—alive. Which is tough when Mac’s a breath away from killing the Shakespeare-quoting, ethically-challenged, egg-obsessed Henry himself. Unless killing isn’t really what Mac wants to do to him. Con man Henry Page prefers to keep his distance from the law . . . though he wouldn’t mind getting a little closer to uptight, handsome Agent McGuinness. As the sole witness to a mob hit, Henry’s a valuable asset to the FBI. But he’s got his own agenda, and it doesn’t involve testifying. When evidence surfaces of a mole in the FBI office, Mac and Henry are forced to go into hiding. Holed up in a fishing cabin, they’re surprised to discover that their feelings run more than skin deep. But as the mob closes in, Henry has to make his escape. And Mac has to decide how far he’s willing to go to keep Henry by his side.

In occasione dell'uscita in Italia di questo romanzo vi ripropongo la mia recensione:

Questo romanzo si discosta un pò da ciò che solitamente scrivono queste due autrici: meno angoscia e più divertimento. Non fraintendetemi però: non è comunque una storia facile, e i due protagonisti (sopratutto Henry!) combattono con i loro demoni personali. Henry e Mac sono quanto di più diverso l'uno dall'altro immaginabile: tanto uno vive alla giornata arrangiandosi con truffe e furtarelli, tanto l'altro è rigido e rispettoso delle regole, ma si sa... gli opposti si attraggono! E attraggono anche il lettore con i loro continui avvicinamenti e fughe, con i loro battibecchi, con la loro forza ma anche con i loro momenti inaspettati di tenerezza e bisogno di conforto.
Tra i due personaggi il più intrigante è sicuramente Henry che nasconde un passato terribile e ancora in gran parte misterioso. Vi sono siparietti molto divertenti e c'è una tensione sensuale crescente, anche perchè i due vengono sempre interrotti da fattori esterni prima che possano dar sfogo alla loro passione. Come noterete già dai titoli della serie vi sono numerosissimi riferimenti a Shakespeare e alle sue opere: nelle citazioni di Henry, nei nomi (fittizi e non) dei personaggi e nelle atmosfere.
Un romanzo che mi è piaciuto moltissimo e del quale non vedo l'ora di leggere i seguiti... anche perchè il finale ti lascia un bel pò in sospeso!
Voto: 8

Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

lunedì 20 novembre 2017

Black Dog Blues di Rhys Ford


Titolo: Black Dog Blues
Titolo Originale: Black Dog Blues (2013)
Autore: Rhys Ford
Traduttore: Victor Millais
Editore: Dreamspinner Press
Anno: 2017
Pagine: 259
Genere: Fantasy, M/M
Ambientazione: San Diego, USA
Collegamenti con altri romanzi: si, è il primo libro della serie "Kai Gracen", attualmente così composta
  1. Mad Lizard Bites (racconto/prequel)
  2. Black Dog Blues - Black Dog Blues
  3. Mad Lizard Mambo
Livello di sensualità: solo baci

Trama: L’elfo reietto Kai Gracen è convinto di aver esaurito il suo karma positivo quando uno Stalker umano vince la partita di poker in cui Kai è stato messo in palio e lo prende con sé. In seguito alla violenta fusione tra la Terra e l’Underhill, la razza umana e quella elfica si ritrovano a vivere in un mondo caotico e infestato da mostri, e gli Stalker sono gli unici disposti ad accorrere quando all’orizzonte si profilano oscure minacce. Anche se difficile, quella dello Stalker è una vita che Kai ama: buone ricompense, qualche amico e, soprattutto, è priva di altri elfi che possano ricordargli il suo passato. E poi uccidere i mostri è facile, specialmente perché anche lui è un mostro. Quando un signore dei sidhe di nome Ryder arriva a San Diego, a Kai viene affidato un incarico per la nuova Corte dell’alba. Sulla carta si tratta di una semplice spedizione lungo la costa durante la stagione degli amori dei draghi, allo scopo di salvare una donna umana incinta in cerca di protezione. Facile, veloce e, cosa più importante, remunerativo. Tuttavia Kai si trova invischiato in una faida familiare all’ultimo sangue dalla quale non ha alcuna speranza di sottrarsi. Nessuno si è mai arricchito facendo lo Stalker. Anzi, pochi di loro arrivano alla vecchiaia, e sembra che Kai non farà eccezione.

Ever since being part of the pot in a high-stakes poker game, elfin outcast Kai Gracen figures he used up his good karma when Dempsey, a human Stalker, won the hand and took him in. Following the violent merge of Earth and Underhill, the human and elfin races are left with a messy, monster-ridden world, and Stalkers are the only cavalry willing to ride to someone’s rescue when something shadowy appears. It’s a hard life but one Kai likes—filled with bounty, a few friends, and most importantly, no other elfin around to remind him of his past. And killing monsters is easy. Especially since he’s one himself. But when a sidhe lord named Ryder arrives in San Diego, Kai is conscripted to do a job for Ryder’s fledgling Dawn Court. It’s supposed to be a simple run up the coast during dragon-mating season to retrieve a pregnant human woman seeking sanctuary. Easy, quick, and best of all, profitable. But Kai ends up in the middle of a deadly bloodline feud he has no hope of escaping. No one ever got rich being a Stalker. But then few of them got old either and it doesn't look like Kai will be the exception.

Lasciatemelo dire: povero Kai!!! Perchè? Beh, credo che non ci sia osso o pezzo di pelle che non sia stato rotto, strappato o maltrattato durante lo svolgimento del romanzo!
A parte questo, "Black Dog Blues" è un romanzo nello stile di questa bravissima autrice, soprattutto per quanto riguarda il protagonista: solitario, schivo, ferito nel corpo e nell'anima da un passato terribile, che si guadagna da vivere cacciando mostri sovrannaturali. La vita di Kai ci può apparire arida e priva di affetti (anche perchè lui crede di non meritare amore e dolcezza), ma a lui va bene così, soprattutto gli va bene il fatto di stare lontano da altri elfi o creature magiche.
Ma il destino ci mette lo zampino e, quando il potente sidhe Ryder lo ingaggia per un difficile lavoro, lui non può rifiutare; avrà inizio un'avventura adrenalinica che lo porterà più volte faccia a faccia con la morte, ma che farà anche riemergere parte del suo passato doloroso e lo porterà a fare i conti con se stesso.
Ho letto veramente tutto d'un fiato questo fantasy e devo dire che mi è piaciuto: c'è più spazio per l'azione che per i sentimenti, ma ho trovato veramente originale e ben riuscita l'ambientazione in un mondo distopico che ha visto la fusione tra il  mondo umano e i regni degli elfi; un mondo nel quale sono tutti contro tutti, con un atmosfera ricca di sospetto e di sfiducia. Non mancano comunque momenti più leggeri o le battute umoristiche tipiche di questa autrice.
Voto: 8

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?   

mercoledì 15 novembre 2017

Rilettura: Fuoco e Fiamme di Abigail Roux


Titolo: Fuoco e Fiamme
Titolo Originale: Crash & Burn (2015)
Autore: Abigail Roux
Traduttore: Caterina Bolognesi
Editore: Triskell Edizioni
Data di Pubblicazione prevista: 20 Novembre 2017
Pagine: 353
Genere: Contemporaneo, M/M, Romantic Suspense
Ambientazione: Baltimora, USA
Collegamenti con altri romanzi: si, è il nono (e purtroppo ultimo) romanzo della serie "Cut & Run", così composta
  1. Armi e Bagagli - Cut & Run (potete trovare QUI la mia recensione) con Madeleine Urban
  2. Forza e Coraggio - Sticks & Stones (potete trovare QUI la mia recensione) Con Madeleine Urban
  3. Bulli e Pupe - Fish & Chips (potete tovare QUI la mia recensione) con Madeleine Urban
  4. Luci e Ombre - Divide & Conqueror (potete trovare QUI la mia recensione) con Madeleine Urban
  5. Armed & Dangerous (potete trovare QUI la mia recensione)
  6. Dine & Dash (racconto)
  7. Stelle e Strisce - Stars & Stripes (potete trovare QUI la mia recensione)
  8. Toccata e Fuga - Touch & Geaux (potete trovare QUI la mia recensione)
  9. Gioie e Dolori - Ball & Chain (potete trovare QUI la mia recensione)
  10. Fuoco e Fiamme - Crash & Burn (potete trovare QUI la mia recensione)
Livello di sensualità: hot

Trama: Sono passati cinque anni da quando gli Agenti Speciali Ty Grady e Zane Garrett hanno lavorato per la prima volta insieme per risolvere il caso degli omicidi dei Tre Stati, e con loro il tempo è stato sia duro che clemente. Ormai ufficialmente fidanzati, affrontano la sfida di pianificare insieme un futuro incerto. Zane è all’apice della propria carriera, con un ultimo mistero da risolvere, mentre Ty naviga in un mondo in cui non è più la punta di nessuna lancia. C’è solo un ultimo intoppo sulla strada verso il lieto fine: un traditore tra le persone a loro più vicine che minaccia di distruggere il loro mondo in un mare di fiamme. Costretti a destreggiarsi tra il cartello de la Vega, una talpa sconosciuta e fin troppe agenzie dai nomi strani, Ty e Zane dovranno raccogliere tutte le loro forze e risorse per vedersela con la sfida più ardua che abbiano mai dovuto affrontare. Per uscirne vivi, avranno bisogno dell’aiuto di ogni loro amico. Persino di quelli che potrebbero tradire la loro fiducia.

It’s been five years since Special Agents Ty Grady and Zane Garrett first worked together to solve the Tri-State murders, and time has been both harsh and kind. Engaged now, they face the challenge of planning a deeply uncertain future together. Zane is at the pinnacle of his career with one last mystery to solve, while Ty is at sea in a world where he’s no longer the tip of a spear. There’s just one more hurdle in the way of their happy ever after: a traitor from their inner circle who threatens to burn their world to the ground. Squeezed between the Vega cartel, an unknown mole, and too many alphabet agencies to count, Ty and Zane must gather all their strength and resources to beat the longest odds they’ve ever faced. To make it out alive, they’ll need help from every friend they’ve got. Even the friends who might betray their trust.

In occasione dell'uscita in Italia dell'ultimo romanzo della serie "Cut & Run" vi ripropongo la mia recensione:

Devo iniziare questa recensione dicendovi che mi ci vorrà del tempo per riprendermi, non per ciò che c'è scritto (anche se la Roux non mi ha risparmiato ansia e tachicardia!) ma perchè è l'ultimo romanzo di una delle mie serie preferite! Sono alquanto giù per l'idea che Ty e Zane ci abbiano raccontato ormai tutta la loro storia e non li vedremo più....
Ok, parlando del romanzo in questione devo dire che non mi ha deluso: la storia d'addio della "Cut & Run" è adrenalinica, romantica, hot, eccessiva, incasinata... insomma tutto ciò che mi aspetterei da questi due.
Ty e Zane sono alle prese con la misteriosa spia all'interno dell'FBI e dovranno confrontarsi con situazioni difficili e dolorose ma potranno contare sul sostegno di parenti e amici, alcuni inaspettati.
E' un romanzo che definirei corale perchè, anche se la parte principale è la storia dei miei due agenti FBI preferiti, giocano un ruolo molto importante tutti i personaggi che abbiamo conosciuto durante la serie.
Un ultimo consiglio: leggete tutto l'ebook fino al 100%, altrimenti rischiate di perdervi una scena molto dolce!
Voto: 9



venerdì 10 novembre 2017

Fish Stick Fridays di Rhys Ford


Titolo: Fish Stick Fridays
Autore: Rhys Ford
Editore: Dreamspinner Press
Anno: 2015
Pagine: 204
Genere: Contemporaneo, M/M, Romantic Suspense
Ambientazione: California, USA
Collegamenti con altri romanzi: si, è il primo libro della serie "Half Moon Bay", attualmente così composta
  1. Fish Stick Fridays: protagonisti Deacon e Lang
  2. Hanging the Stars: Angel e West
Livello di sensualità: hot
Inedito in Italia

Trama: Deacon Reid è nato bad boy fino all'osso e non ha alcuna intenzione di cambiare. Una vita al limite e sul filo della legge gli andava più che bene, fino a quando la sua sorellina non è morta e si è ritrovato a dover crescere la sua nipotina. Abbandonando una storia familiare fatta di decisioni sbagliate e conseguenze peggiori, Deacon vende tutto ciò che possiede, acquista un negozio di meccanico per auto ad Half Moon Bay, e porta sua nipote, Zig, lontano dallo spaccio di droga e dalle strade malfamate in cui sono cresciuti. Zig merita una vita migliore di quello che aveva, e Deacon è determinato a dargliela. Lang Harris è sbalordito quando Zig, una bambina in stivali da combattimento e tutù viola, piomba nella sua libreria, e rimane  poi senza parole quando suo zio, Diacono Reid, entra subito dietro di lei. Lang ha sempre giocato sul sicuro, ma Deacon lo tenta a lasciarsi andare ... solo un po'... Più che un po'. E Lang è disposto a lasciarsi tentare. Purtroppo, Zig non è l'unico frammento di caos piombato ad Half Moon Bay. Violenza e morte colpiscono, lasciando Deacon a combattere l'assassino prima di rischiare di perdere non solo Zig ma anche Lang.

Deacon Reid was born bad to the bone with no intention of changing. A lifetime of law-bending and living on the edge suited him just fine—until his baby sister died and he found himself raising her little girl. Staring down a family history of bad decisions and reaped consequences, Deacon cashes in everything he owns, purchases an auto shop in Half Moon Bay, and takes his niece, Zig, far away from the drug dens and murderous streets they grew up on. Zig deserves a better life than what he had, and Deacon is determined to give it to her. Lang Harris is stunned when Zig, a little girl in combat boots and a purple tutu blows into his bookstore, and then he’s left speechless when her uncle, Deacon Reid walks in, hot on her heels. Lang always played it safe but Deacon tempts him to step over the line… just a little bit. More than a little bit. And Lang is willing to be tempted. Unfortunately, Zig isn’t the only bit of chaos dropped into Half Moon Bay. Violence and death strikes leaving Deacon scrambling to fight off a killer before he loses not only Zig but Lang too. 

Forse non lo sapete ma leggerei anche la lista della spesa se la scrivesse la Ford! Il suo stile e il suo vocabolario non sono facilissimi per chi non ha molta dimestichezza con la lingua inglese ma le sue storie e i suoi personaggi sono assolutamente meravigliosi. Deacon, icona del bad boy dal cuore tenero, si trova a dover allevare la nipotina di otto anni: ha fatto sacrifici enormi per averla in affido togliendola al sistema ed ora vuole solo sistemarsi ad Half Moon Bay e ricominciare con lei per darle la vita che merita. Lang, apparenetemente, ha tutto ciò che desidera: è ricco, ha il suo adorato negozio di libri e vive nella tranquilla cittadina; ma Lang ha alle spalle un trauma tremendo che non gli permette di avere ciò che più desidera, ovvero una persona con cui condividere la sua vita. Le storie dei due si intrecciano, o forse dovrei dire si scontrano, grazie a quel terremoto di Zig: la nipote di Deacon. Zig è un personaggio molto umano: fa i capricci, impreca, fa a botte ma nasconde in questo modo i traumi subiti.
Riusciranno i tre a trovare la felicità assieme? Beh, sicuramente c'è qualcuno (o più di qualcuno?) che rema contro ma come sempre i sentimenti saranno più forti di qualsiasi sfida.
Voto: 8

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

giovedì 2 novembre 2017

Il Domatore di Leoni di Camilla Läckberg


Titolo: Il Domatore di Leoni
Titolo Originale: Lejontämjaren (2014)
Autore: Camilla Läckberg
Traduttore: Laura Cangemi
Editore: Marsilio Editori
Anno: 2016
Pagine: 464
Genere: Contemporaneo, Thriller, Mystery
Ambientazione: Fjällbacka, Svezia
Collegamenti con altri romanzi: si, è il decimo libro della serie "Le Indagini di Erica Falck e Patrik Hedström" così composta
  1. La Principessa di Ghiaccio - Isprinsessan
  2. Il Predicatore - Predikanten
  3. Lo Scalpellino - Stenhuggaren
  4. L'Uccello del Malaugurio - Olycksfågeln
  5. Il Bambino Segreto - Tyskungen
  6. La Sirena - Sjöjungfrun
  7. Il Guardiano del Faro - Fyrvaktare
  8. Il Segreto degli Angeli - Änglamakerskan
  9. Tempesta di Neve e Profumo di Mandorle - Mord och mandeldoft
  10. Il Domatore di Leoni - Lejontämjaren
  11. La Strega - Häxan
Livello di sensualità: /

Trama: L’inverno è particolarmente gelido e le vie di Fjällbacka sono quasi deserte, i ristoranti affollati, il porto brulicante di barche e i turisti a passeggio solo un ricordo. Mentre l’intero paesino che guarda al Mare del Nord sembra in letargo, una ragazza vaga confusa nel bosco carico di neve. È ferita, procede incespicando a piedi scalzi, gli occhi simili a due buchi neri in un viso bianchissimo. La sua fuga ha fine quando, raggiunta la strada, un’auto la investe, uccidendola. All’arrivo di Patrik Hedström e della sua squadra di investigatori, la giovane vittima è già stata identificata. Di lei si erano perse le tracce da quattro mesi. Ma il suo corpo porta i segni di un’inimmaginabile violenza che nessun incidente può spiegare, e il pensiero di Patrik corre subito alle altre adolescenti, così simili tra loro, misteriosamente scomparse negli ultimi due anni. Potrebbe davvero esserci un collegamento? Intanto, Erica Falck è alle prese con un nuovo libro. Sta facendo ricerche su un’oscura tragedia famigliare che ha portato alla morte di un uomo, una vecchia storia che, iniziata con il festoso arrivo di un circo, con il passare del tempo si è trasformata sempre più in una macabra leggenda senza risposte. Tra le due indagini potrebbe esistere un punto di contatto, un segreto custodito per amore che ha generato e sostenuto negli anni una spirale di odio incomprensibile: mai come questa volta Erica e Patrik dovranno scavare negli abissi del male più impenetrabile, diabolicamente protetto da un’apparente normalità.

January, Fjällbacka. A semi-naked girl wanders through the woods in freezing cold weather. When she finally reaches the road, a car comes out of nowhere. It doesn’t manage to stop. By the time Detective Patrik Hedström receives word of the accident, the girl has already been identified. Four months ago she disappeared on her way home from the local riding school, and no one has seen her since. It quickly becomes clear that she has been subjected to unimaginably brutal treatment. And it’s likely she’s not the only one. Meanwhile, Patrik’s wife, crime writer Erica Falck, is looking into an old case – a family tragedy that led to a man’s death. His wife was convicted of murder, but Erica senses that something isn’t right. What is the woman hiding? As Erica digs deeper, the past starts to cast a shadow over the present and Patrik is forced to see his investigation in a whole new light.

Non è la prima volta che inizio una serie dal decimo libro e devo ammettere che, anche se c'è qualche leggero richiamo ai romanzi precedenti, non ho sentito la mancanza di informazioni o la sensazione che mi mancasse qualcosa.
L'autrice è abilissima nel farci entrare immediatamente nel vivo di una storia che mette i brividi: alcune ragazzine sono scomparse in circostanze misteriose e di loro non si sa più niente. Apparentemente non hanno nulla in comune, vengono da città, famiglie e situazioni diverse e non hanno lasciato traccia; ma quando una di loro riemerge con delle ferite orrende, la polizia capisce di avere a che fare con un mostro disumano.
Nella storia si intrecciano le indagini della polizia, con a capo Patrik, e quelle di sua moglie Erica, che sta raccogliendo notizie per scrivere un libro su un crimine commesso diversi anni prima: ci vorrà poco a capire che le due vicende sono in qualche modo legate e, solo dall'unione dei loro sforzi, emergerà la terribile verità.
Ho trovato davvero ben riuscita la storia narrata ne "Il Domatore di Leoni" che mantiene un buon ritmo per tutta la sua durata, grazie anche ad una narrazione che cambia scenario e attore in continuazione; e, anche se avevo intuito abbastanza precocemente chi potesse essere il mostro, sono rimasta a bocca aperta per le sorprese che ci riserva comunque il finale.
Consiglio questo romanzo a chi ama i gialli e non disdegna storie a tinte piuttosto forti: devo ammettere che le descrizioni delle torture inflitte mi hanno fatto accapponare la pelle.
Voto: 8


Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

mercoledì 25 ottobre 2017

Caccia Finale di C.K. Harp


Titolo: Caccia Finale
Autore: C.K. Harp
Editore: Self Publishing
Anno: 2017
Pagine: 307
Genere: Contemporaneo, M/M, Romantic Suspense, Thriller
Ambientazione: USA
Collegamenti con Altri Romanzi: è il terzo romanzo della serie "Davis & Green", così composta
  1. Prima della Fine (potete leggere QUI la mia recensione)
  2. Per un Solo Sospetto (potete leggere QUI la mia recensione)
  3. Caccia Finale
Livello di Sensualità: hot

Trama: Jaxon Davis è un agente dell’FBI, un passato tormentato alle spalle e un futuro incerto davanti ai propri passi. Solo una costante gli permette di respirare e godere della vita che ha scelto: Landon Green. Lui è la sua salvezza, l’anima capace di trasmettergli amore, felicità, sentimenti che lui ha creduto di non poter più sperimentare, e nonostante i problemi che si intersecano nella loro storia appena avviata, Jaxon sa che non esiste nessun altro in grado di farlo sentire così vivo. È per questo che, nel momento in cui il suo passato torna a chiedere il conto di una gioia appena conquistata, ogni fibra del suo universo si sgretola e rimbalza a terra, spargendosi in mille pezzi quasi impossibili da recuperare. Perché il killer a cui Jaxon dà la caccia da anni si è solo nascosto, ma non lo ha dimenticato. Dov’è Landon? Chi lo ha rapito? E chi si cela dietro Anonymus? Una vera corsa contro il tempo, una caccia finale che vi terrà con il fiato sospeso fino all’ultima pagina… Perché non è vero che la Terra gira intorno al sole, se questo smette di risplendere e scaldare un cuore spezzato.

Certo che la Harp non rende la vita facile ai suoi personaggi (e ai suoi lettori!): non che arrivare fin qui fosse stata una passeggiata per Jaxon e Landon, ma in "Caccia Finale" dovranno rischiare il tutto per tutto per avere una speranza di restare assieme (e di restare in vita).
Nel capitolo precedente abbiamo visto e vissuto i dubbi e le incertezze date da una storia d'amore nata troppo in fretta e costretta suo malgrado a crescere tra dolori e difficoltà: in questo atto finale domenticatevi tutto ciò perchè non c'è spazio per dubbi o incertezze e non si possono sprecare energie preziose in sciocche gelosie. Tutte le loro risorse sono spese per sopravvivere e per ritrovarsi.
Ho trovato i due protagonisti molto più maturi e, soprattutto, molto più consapevoli della loro storia e dei loro sentimenti; ho sofferto con loro, mi sono arrabbiata per loro e ho gioito con loro.
Credo veramente che "Caccia Finale" sia la chiusura perfetta per questa serie che ha saputo creare, contemporaneamente, un'incredibile suspense per quanto riguarda l'indagine e delle dolcissime aspettative per la storia romantica tra Jaxon e Landon.
Voto: 8,5

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?  

mercoledì 18 ottobre 2017

Gli Omicidi di Monet di Josh Lanyon


Titolo: Gli Omicidi di Monet
Titolo Originale: The Monet Murders (2017)
Autore: Josh Lanyon
Traduttore: Raffaella Arnaldi
Editore: JustJoshin Publishing, Inc.
Anno: 2017
Pagine: 314
Genere: Contemporaneo, M/M, Mystery, Romantic Suspense
Ambientazione: USA
Collegamenti con altri romanzi: si, è il secondo libro della serie "L'Arte di Uccidere", attualmente così composta
  1. Gli Omicidi della Sirena - The Mermaid Murders (potete leggere QUI la mia recensione)
  2. Gli Omicidi di Monet - The Monet Murders
  3. The Magician Murders (di futura pubblicazione)
Livello di sensualità: warm

Trama: L’ultima cosa che Jason West, giovane e ambizioso agente speciale dell’FBI della squadra Crimini Artistici, vuole – o desidera – è la relazione segreta e traballante che ha con il leggendario ma irascibile Sam Kennedy, capo dell’Unità di Analisi Comportamentale.
E sembra che anche Sam non sia elettrizzato all’idea.
Ma i sentimenti personali devono essere messi da parte quando Sam richiede l’aiuto di Jason per catturare un folle serial killer che ha preso di mira dei facoltosi e distinti collezionisti d’arte. Un assassino il cui biglietto da visita è una serie di grotteschi dipinti che raffigurano i delitti stessi.

The last thing Jason West, an ambitious young FBI Special Agent with the Art Crimes Team, wants--or needs--is his uncertain and unacknowledged romantic relationship with irascible legendary Behavioral Analysis Unit Chief Sam Kennedy. And it’s starting to feel like Sam is not thrilled with the idea either. But personal feelings must be put aside when Sam requests Jason’s help to catch a deranged killer targeting wealthy, upscale art collectors. A killer whose calling card is a series of grotesque paintings depicting the murders.

Ultimamente faccio molta fatica ad appassionarmi e a portare a termine anche le letture che più mi interessano... ma per fortuna esiste Josh Lanyon!!!
I suoi romanzi mi catturano immediatamente e non mi lasciano più andare, nemmeno una volta finiti!
Non fa eccezione il secondo romanzo della serie "L'Arte di Uccidere": la componente gialla è come sempre impeccabile, studiata per incastrarsi alla perfezione con la particolare storia romantica intrecciata da Jason e Sam.
Il loro rapporto, le loro interazioni e le loro decisoni mi hanno fatto stare sulle spine per gran parte della lettura: non nego che mi abbiano anche fatto arrabbiare un pochino, ma, come sempre, la Lanyon è una maestra nel gestire azione e sentimento.
Amate i romanzi gialli? No? Non importa, vi consiglio lo stesso "I Delitti di Monet" perchè ogni romanzo di questa talentuosa autrice merita di essere letto, al di la del genere. (Sono di parte, lo so, ma la adoro!).
Voto: 8,5

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

venerdì 13 ottobre 2017

Sulle Rive dei Nostri Pensieri di Cristiano Pedrini


Titolo: Sulle Rive dei Nostri Pensieri
Autore: Cristiano Pedrini
Editore: Youcanprint
Anno: 2017
Pagine: 147
Genere: Contemporaneo, M/M, Romance
Ambientazione: USA
Collegamenti con Altri Romanzi: no
Livello di Sensualità: leggero

Trama:  Lee Newman, astro nascente del partito repubblicano, durante il suo viaggio a bordo dell'American Queen, ritrova il desiderio di tornare ad amare dopo aver incontrato Nicholas un giovane dipendente di bordo. Ma con esso è costretto ad affrontare gli intrighi che la vita, la società e il destino gli pongono come ostacoli ad un amore che vorrebbe nascere ma che forse è destinato a morire.Nicholas è davvero chi dice di essere?Quanto può essere profondo un viaggio dentro e fuori al proprio cuore?Cosa ha permesso loro di incontrarsi su quel lussuoso battello che scivola sulle acque calme e brillanti del fiume più grande d'America, per ritrovarsi a lottare per loro stessi e quello che di loro sarà? Perché Lee e Nicholas sono destinati a conoscersi, conquistarsi e appassionarsi per poi perdersi per sempre?Quanto possono essere pericolosi i segreti, il nostro passato e quello che siamo agli occhi del mondo?Un romance intenso, avventuroso e originale, che vi condurrà lungo il viaggio più emozionante della vita, alla scoperta del vero amore.

Rispetto ai romanzi precedenti di questo autore ho trovato "Sulle Rive dei Nostri Pensieri" una storia più matura e con una scrittura che definirei quasi poetica: evocativa e vivace senza mai diventare pesante o troppo colta.
La vicenda racconta la storia di Lee, giovane uomo politico salito in breve tempo tra le star del suo partito, e Nicholas, un giovane cameriere conosciuto sul battello che lo sta accompagnando durante la campagna elettorale. L'inizio tra i due non è facile (e devo ammettere che a volte ho trovato un pochino eccessivo il comportamento di Lee e un po' esasperante quello di Nicholas) ma una volta accettati i loro sentimenti dovranno venire a patti anche con il passato di entrambi e con dei segreti che minacciano di distruggere la loro felicità.
Una bella lettura, veloce e scorrevole, e che consiglio a chi vuole evadere per qualche ora rimanendo però ancorati alla realtà quotidiana.
Voto: 7,5

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

lunedì 2 ottobre 2017

Apocalypse Kebab di J. Tangerine


Titolo: Apocalypse Kebab
Autore: J. Tangerine (alis Giusy De Nicolo)
Editore: Òphiere (i brillanti di Mamma Editori)
Anno: 2017
Pagine: 328
Genere: Urban Fantasy, Contemporaneo
Ambientazione: Praga
Collegamenti con Altri Romanzi: no
Livello di Sensualità: leggero

Trama: A Praga nelle settimane più fredde dell'anno una fattorina della consegna kebab si trova a combattere gli Esterni, tornati sulla terra dai tempi antidiluviani e il loro temibile e irresistibile Arconte. Gli Esterni sono più temibili di quelli che giunsero ai tempi dei Golem e dei Gargoyle e Alexandra non ha l’aspetto del guerriero. È minuta e consegna kebab a domicilio ma i suoi giovani occhi troppo stanchi per sollevarsi da terra avvistano per primi la voragine e ciò che ne emerge. Guardiana della frontiera orientale del continuum spaziotemporale, si china sul cratere e annusa il cielo. Inizia così una battaglia senza esclusione di colpi contro l’invasione e contro il terribile Arconte, mostro senza tempo che sa entrare nell’anima.
Forse anche in quella di Alexandra.

«Sei una guerriera valorosa e vorrei conservare il tuo nome,» disse Tamel, fradicio di pioggia, il volto coperto di sangue.
«Conservati questo!» rispose Alexandra alzandogli il dito medio.

Appena ho saputo che J. Tangerine (aka Giusy De Nicolo) aveva pubblicato un nuovo romanzo mi sono fiondata a leggerlo. Avevo adorato "Porcaccia un Vampiro!" (aka "Echi di Sangue") e "Sweet Dreams" (QUI) ma devo ammettere che "Apocalypse Kebab" mi ha letteralmente rapita fin dalle primissime righe! Merito di una scrittura vivace, capace di passare dallo humor sferzante alla compassione e all'azione senza mai perdere di smalto e di ritmo; ma merito anche di Alexandra, una protagonista fuori dagli schemi (o proprio fuori del tutto!). Entriamo assieme all'indomita guerriera in una vicenda dove bene e male si affrontano e dove il confine tra i due è talmente labile da risultare quasi inesistente. Non posso raccontarvi troppo della trama per non rovinare le continue sorprese che ci regala questa appassionante storia, ricca di personaggi strambi ma caratterizzati benissimo e di situazioni surreali. E che dire del protagonista maschile con il suo fascino fragile e le sue profonde contraddizioni? Non guasta poi che  il romanzo sia ambientato in una città magica come Praga: un'ambientazione che è quasi un personaggio a sè all'inteno della storia, con i suoi vicoli, i suoi palazzi ma anche con le sue numerose zone d'ombra.
Insomma se non lo avete capito questo libro mi è piaciuto, e molto!
Voto: 9

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

sabato 30 settembre 2017

Twin Peaks: Stagione 3


All'epoca dell'uscita delle prime due stagioni di "Twin Peaks" ero poco più di una ragazzina, ma le avevo adorate, aspettando ogni puntata con trepidazione. Negli anni ho poi riguardato la serie ogni volta che le hanno ritrasmesse, ritrovando quell'atmosfera che avevo tanto amato. La notizia che ci sarebbe stata una terza serie mi ha riempita di gioia, ma anche di parecchio timore: conoscendo David Lynch non sapevo cosa aspettarmi e temevo uno snaturamento dei personaggi che avevo tanto amato.

ATTENZIONE: SPOILER

Se non avete visto la terza stagione vi consiglio di non continuare la lettura di questo post, poichè, per spiegarvi le mie sensazioni, farò degli spoiler (anche piuttosto importanti!).
Le mie emozioni durante la visione sono state a dir poco contrastanti: passavo dalla gioia nel ritrovare i miei personaggi preferiti, allo smarrimento nei confronti di certe scelte degli autori (vedi il comportamento del Cooper buono per quasi tutte le puntate). Ho vissuto momenti profondamente catartici come il coronamento della storia d'amore tra Ed e Norma o il "salvataggio" di Laura che mi ha fatto veramente sperare in un finale diverso. Ma David Lynch non sceglie mai la via più facile e non rende la vita semplice ai suoi spettatori.
Se devo fare una scelta direi che i momenti più belli e intensi per me sono stati i finali di ogni puntata al Road House, dove ho ritrovato pienamente l'atmosfera magica e fumosa delle vecchie puntate, mentre ho sopportato a stento certe lungaggini (e non parlo dei tempi biblici tipici di questo regista ma di alcune scene buttate li quasi a caso) e alcune puntate totalmente surreali e assurde (vedi la puntata ambientata negli anni'50). Ovviamente non sono un critico cinematografico, quindi il mio umile giudizio si basa prevalentemente (come sempre!) sulle sensazioni che mi ha trasmesso.
Devo ammettere che, nonostente la terza serie dia la giusta chiusura a diversi personaggi, lascia anche numerose domande senza risposta (o alle quali ognuno di noi darà la sua di risposta...): cos'era l'esplosione negli anni '50? Cos'ha creato? Cos'è successo veramente ad Audrey? Chi è il ragazzo dal pugno d'acciaio? Etc....
In conclusione: sono contenta di aver visto la terza serie? Assolutamente si! La rivedrò millemila volte come le due precedenti? Non credo proprio...

giovedì 21 settembre 2017

Sulle Tracce della Rosa-Croce di Abigail Roux


Titolo: Sulle Tracce della Rosa-Croce
Titolo Originale: Cross & Crown (2014)
Autore: Abigail Roux
Traduttore: Caterina Bolognesi
Editore: Triskell Edizioni
Anno: 2017 
Pagine: 319
Genere: Contemporaneo, M/M, Romantic Suspense
Ambientazione: Boston, USA
Collegamenti con altri romanzi: si, è il secondo romanzo della serie "Sidewinder" che a sua volta è uno spin-off della serie "Cut & Run"
  1. Conseguenze Inaspettate - Shock & Awe (potete leggere la mia recensione QUI )
  2. Hight & Tight (racconto)
  3. Sulle Tracce della Rosa-Croce - Cross & Crown
  4. Part & Parcel
Livello di sensualità: hot

Trama: Quando Nick O’Flaherty raggiunge la scena di un duplice omicidio e ci trova un testimone oculare, pensa che quello sia il suo giorno fortunato. Ma non appena scopre che il testimone soffre di un’amnesia così seria da non riuscire neppure a ricordare il proprio nome, rimpiange di non aver seguito l’istinto e di non essersi preso una vacanza.
Poi il suo fidanzato ed ex componente della squadra di Ricognitori di cui facevano entrambi parte, Kelly Abbott, lo raggiunge a Boston e Nick si ritrova con le mani un po’ piene, mentre il caso e la sua vita privata collidono. Il testimone, che lui stesso ha ribattezzato “JD”, è pedinato da Julian Cross, un ex sicario della CIA. Per complicare ulteriormente le cose, JD sviluppa una sorta di attaccamento verso Nick che lui fatica a non corrispondere, mentre indaga per scoprire la sua vera identità.
Mentre tentano di capire se JD è un amico o un nemico, le indagini sul crimine li portano sulle tracce di un mistero molto più vecchio. Quando qualcuno tenta più volte di eliminarli, Nick è costretto a prendere come alleati alcuni vecchi nemici per risolvere un crimine di cento anni prima ed evitare che lui e Kelly finiscano a loro volta sui libri di storia. 

When Nick O'Flaherty arrives at the scene of a double homicide to find he has a witness to the crime, he thinks it’s his lucky day. But when he realizes his witness is suffering from amnesia and can’t even remember his own name, Nick wishes he’d gone with his gut and put in for vacation time. Then Nick’s boyfriend and former Recon teammate, Kelly Abbott, joins him in Boston, and Nick finds his hands a little too full as the case and his personal life collide. The witness he’s dubbed “JD” is being tailed by Julian Cross, a retired CIA hitman. To complicate matters further, JD forms an attachment to Nick that Nick struggles not to respond to as they search for the key to JD’s identity. Trying to determine whether JD is friend or foe as they investigate the crime puts them on the trail of a much older mystery. When multiple attempts are made on their lives, Nick is forced to turn to old enemies and new allies to solve a centuries-old crime before he and Kelly get added to the history books.

La Roux è sempre la Roux e non delude nemmeno nella sua serie spin-off "Sidewinder"! Devo dire che, essendo abituata agli alti e bassi della relazione tra Ty e Zane (anche se li adoro!), ho apprezzato molto la "facilità" del rapporto tra Kelly e Nick. Certo, la vita dei due ex marine non è mai noiosa o rilassata, ma la loro relazione va a gonfie vele, nonostante la distanza e nonostante il carattere non sempre facile del bel poliziotto; la loro complicità e il loro profondo legame sono palpabili e arrivano potenti al lettore.
Nick sta indagando su un omicidio che lo porta ad incrociare nuovamente la sua strada con Julian Cross, un'indagine che cade proprio durante il suo periodo da trascorrere con Kelly. Non è facile coniugare lavoro e vita privata ma, aggiungiamoci un uomo senza memoria, un crimine vecchio di cent'anni, diversi personaggi poco chiari impegnati a mettersi i bastoni tra le ruote e otterremo una lettura avvincente e con un ritmo sostenuto, dove non mancano azione ma anche umorismo e romanticismo.
Mi è piaciuta molto la parte dell'indagine ma, come spesso mi capita, ho veramente adorato la parte romance e gli scambi e le interazioni tra Kelly e Nick!
Voto: 8,5

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

lunedì 18 settembre 2017

Comunicazione di servizio

Buongiorno amici del blog, ho riflettuto a lungo durante questi giorni di vacanza ed alla fine ho deciso di dare una svolta alla mia vita di blogger.
In realtà, come forse vi sarete già accorti, negli ultimi tempi ero poco presente: tutto ciò è dovuto al fatto che sto perdendo il piacere della lettura e la voglia di recensire. Quando ho iniziato questa avventura, ormai più di cinque anni fa, ero piena di entusiasmo ed aspettative; ho scoperto poi un genere, quello del romance M/M, che mi ha subito rapita, che è diventato il mio genere principale di letture ed al quale ho dedicato tutte le mie recensioni.
Nel corso degli anni si sono susseguiti brevi periodi di "crisi del lettore", presto superati grazie a letture entusiasmanti: ora è da qualche tempo che anche i romanzi più avvincenti non riescono a farmi passare la crisi, se non per brevissimo tempo.
Date queste premesse ho deciso di dare una svolta importante a "Le Letture di Anita": da oggi non accetterò più richieste di recensioni e non collaborerò più con case editrici. Ciò non toglie che cercherò di portare a termine tutti gli arretrati e di mantenere tutte le promesse fatte.
Per me è una decisione difficile e dolorosa ma penso (e spero!) che fare un passo indietro mi aiuti a ritrovare quella spinta e quella passione che mi hanno guidato ad aprire il blog.
Ringrazio sentitamente tutti quelli che mi hanno accordato la loro fiducia, tutti coloro che hanno collaborato con me e tutti quelli che mi hanno permesso di arrivare fin qui.

Da oggi dunque il blog verrà aggiornato con le mie letture di ordine e genere casuali, senza scadenze fisse.

Grazie ancora a tutti e, se vi va, continuate a seguirmi!!!

giovedì 31 agosto 2017

Vacanze!!!!!

Lo so che ultimamente sono stata poco presente nel blog ma ora è arrivato anche per me il momento di andare finalmente in vacanza!
Il blog riapre il 18 Settembre con tante nuove recensioni...
A presto!!!!


lunedì 21 agosto 2017

The Sniper di Dawn Blackridge


Titolo: The Sniper
Autore: Dawn Blackridge
Editore: Self Publishing
Anno: 2017
Pagine: 160
Genere: Contemporaneo, M/M, Romantic Suspense
Ambientazione: USA
Collegamenti con altri romanzi: è il primo, e attualmente unico, libro della serie "Alan and Clive Story"
Livello di sensualità: hot

Trama: Alan Benson, agente speciale dell’FBI e Clive O’Malley, professore d’inglese. Due persone con caratteri diametralmente opposti. Il primo, introverso, con un bagaglio difficile alle spalle che lo ha segnato profondamente. Il secondo, solare, positivo, a suo agio nella propria pelle.
S’incontrano in circostanze pericolose e la scintilla scatta. Il loro rapporto oscilla tra alti e bassi, per lo più a causa di Alan, che non riesce ad aprirsi completamente con il compagno.
Dal suo passato riemerge una figura che rischierà di mandare tutto all’aria. Quest’ultima, tuttavia, non ha fatto i conti né con la determinazione di Clive, né con la potenza del sentimento che unisce lui e Alan.
Tra ricordi dolorosi che riemergono e persone che si pensava fossero perdute per sempre, Alan e Clive navigheranno in acque tumultuose, fino ad approdare in un porto sicuro.
Sembra che finalmente ogni cosa sia andata al suo posto. Ma sarà davvero così?

Ho letto questa nuova opera di Dawn Blackridge con molto piacere e mi sono gustata pienamente la vicenda. Devo avvertirvi però: questo è il primo capitolo di quella che sarà la nuova serie dell'autrice e ciò lascia più di qualche punto in sospeso...
Alan non ha avuto una vita facile, è un uomo poco incline alla condivisione (dei sentimenti ma soprattutto del suo passato) e può sembrare freddo e distaccato, ma Clive sa che non è così. Il bel professore è follemente innamorato dell'agente dell'FBI ma è anche consapevole che il loro rapporto non può avere futuro senza un'apertura e una piena condivisione da parte di Alan. A complicare le cose ci si mette pure un killer che prende di mira Alan e chi gli sta vicino...
La narrazione mantiene un buon ritmo e le emozioni trasmesse arrivano pienamente al lettore ma devo dire che, in qualche occasione, avrei preferito un maggiore approfondimento; mi sarebbe piaciuto saperne di più, ad esempio, su Clive e la sua vita, ma, essendo come dicevo solo il primo capitolo della serie, ho grandi aspettative per le prossime avventure di Alan e Clive.
Voto: 8

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

venerdì 18 agosto 2017

Rilettura: Lezioni di Vita di Kaje Harper


Titolo: Lezioni di Vita
Titolo Originale: Life Lessons (2011)
Autore: Kaje Harper
Traduttore: Cristina Bruni
Editore: Triskell Edizioni
Anno: 2017
Pagine: 288
Genere: Contemporaneo, M/M, Romantic Suspense
Ambientazione: Minneapolis, USA
Collegamenti con altri romanzi: si, è il primo libro della serie "Lezioni di Vita" con protagonisti il detective della omicidi Jared MacLean e il professore Tony Hart. La serie attualmente così composta:
  1. Lezioni di Vita - Life Lessons
  2. And to All Good Night (racconto)
  3. Getting It Right (racconto)
  4. Breaking Cover
  5. Home Work
  6. Compensations (racconto)
  7. Learning Curve
Livello di sensualità: hot 

Trama: La vita di Tony Hart, nell’ultimo periodo, si è svolta all’insegna della tranquillità: buoni amici e un impiego gratificante come professore. Ma dopo che il cadavere di un collega gli cade addosso in ascensore la sua esistenza prende una piega un po’ troppo imprevedibile.
Jared MacLean incarna tanti ruoli: detective della Omicidi, padre vedovo e gay non dichiarato. Ma dopo essersi trovato faccia a faccia con gli occhi blu di Tony nel corridoio di una scuola superiore, desidera che quel ragazzo faccia parte della sua vita. Disgraziatamente, non è il solo ad aver notato Tony. Mentre l’assassino cerca di coprire le sue tracce, Mac deve agire in fretta se non vuole perdere Tony per sempre.

Tony Hart's life has been quiet lately. He has good friends and a rewarding teaching job. Then the murdered body of another teacher falls into the elevator at his feet, and Tony's life gets a little too exciting. Jared MacLean is a homicide detective, a widowed father, and deeply in the closet. But from the moment he meets Tony's blue eyes in that high school hallway, Mac can't help wanting this man in his life. However Mac isn't the only one with his eyes on Tony. As the murderer tries to cover his tracks, Mac has to work fast or lose Tony, permanently.

In occasione dell'uscita in Italia di questo romanzo vi ripropongo la mia recensione (QUI):

"Ecco un romanzo con tutti gli ingredienti giusti: un bel poliziotto macho ma dolce quando serve, un professore giovane e arguto, un omicidio da risolvere...
Cosa chiedere di più? Il romanzo come avrete già intuito, mi è piaciuto molto per come è scritto e per la trama, avvincente e convincente. Detto ciò mi soffermerò per una volta su ciò che ho fatto più fatica  a digerire:  le scelte di Mac. Posso capire che non voglia far sapere ai suoi colleghi che è gay, posso capire che abbia rinunciato a tutto tranne il lavoro e la figlia ma non posso assolutamente accettare che faccia crescere suddetta figlia ad una donna bigotta e, a mio parere, meschina. Forse chi non ha letto il romanzo non capirà questo sfogo da parte mia ma le cose stanno più o meno così:

 
ATTENZIONE POSSIBILI SPOILERS

 
dopo la morte della moglie Mac ha affidato la figlia ad una cugina che la alleva poichè lui non ce la fa con i suoi orari e turni infiniti da poliziotto, ma la cugina è una credente/praticante/bigotta che non fa nemmeno entrare in casa sua Mac poichè sa che la bimba è stata concepita prima che lui e la moglie si sposassero. Figuriamoci cosa farebbe se sapesse che lui è gay. Per non parlare di ciò che una donna del genere potrebbe inculcare nella mente di una bambina.
Ok, a parte ciò, mi ha davvero appassionato, sia il lato dell'indagine sia la relazione e il rapporto tra Mac e Tony.
Voto: 8
"

Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

mercoledì 16 agosto 2017

Anonymous di Gaby Crumb


Titolo: Anonymous
Autore: Gaby Crumb
Editore: Self Publishing
Anno: 2017
Pagine: 189
Genere: Contemporaneo, M/M, Romance
Ambientazione: USA
Collegamenti con Altri Romanzi: è il primo romanzo di questa nuova serie dell'autrice
Livello di Sensualità: hot

Trama: Sono come fratelli fin da bambini, adesso sono una squadra. Loro sono "Anonymous", eroi senza volto a cui rivolgersi quando nessun altro ti può aiutare. Sempre se riesci a trovarli… Quando a chiedere aiuto è Lee, Roan non può fare a meno di sentirsi attratto da lui. Ma Lee, oltre ad avere un’insolita passione, porta sulle sue spalle un carico di guai da cui non sarà affatto facile venire fuori. 

ATTENZIONE: POSSIBILI LIEVI SPOILERS

Che magnifica sorpresa! Ero assai dispiaciuta di dover abbandonare i "Red Shadows" e il loro amici e compagni, ma poi ho iniziato la lettura di questa nuova serie di Gaby e li ho ritrovati!
"Anonymous" parla della misteriosa organizzazione della quale fanno parte alcuni personaggi già incontrati nella serie precedente, ma si sofferma in particolar modo su Roan e sull'uomo che deve proteggere: Lee.
Lee sta fuggendo da una pericolosa organizzazione che ha già distrutto la sua famiglia e gli ha portato via l'industria fondata dal padre; il ragazzo è un genio nel costruire armi nascoste negli oggetti più disparati ma il sospetto è che lo cerchino non solo per questo.
Come ormai ci ha abituati fin'ora, Gaby è brillante nel seminare indizi che, più che rispondere alle domande che ci poniamo, ce ne creano delle altre, facendo sì che non si veda l'ora di leggere il prossimo capitolo!
Oltre a ciò devo dire che ci presenta tutta una serie di personaggi (penso futuri protagonisti...) assai interessanti.
Voto: 8
Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

venerdì 11 agosto 2017

Anteprima: Romanus di Mary Calmes


Titolo: Romanus
Titolo Originale: Romanus (2010)
Autore: Mary Calmes
Traduttore: Emanuela Cardarelli
Editore: Dreamspinner Press
Data di Pubblicazione Prevista: 15 Agosto 2017
Pagine: 61
Genere: Contemporaneo, Paranormal Romance, M/M
Ambientazione: Kentucky, USA
Collegamenti con altri romanzi: si, è il primo libro della serie "Romanus", attualmente così composta
  1. Romanus
  2. Chevalier
Livello di sensualità: hot

Trama: Quando, in una calda notte d’estate, Mason James si ferma per prestare soccorso, non sa ancora quali cambiamenti porterà quel semplice atto di gentilezza. Dopo aver dato un passaggio a casa a un uomo anziano, Mason scopre un mondo nuovo, magico e a tratti pericoloso, un mondo che non riesce a capire. Ma incontra anche Luc Toussaint, ed è passione a prima vista. Nemmeno il segreto che Luc custodisce potrà tenere Mason lontano dalla verità circa il suo passato e il loro amore.

Stopping to offer help one sultry summer night, Mason James is unprepared for the change that this simple act of kindness will bring. After giving an old man a ride home, Mason discovers a new, magical, and even dangerous world he cannot hope to understand. But he also finds Luc Toussaint and is intoxicated at first sight... and even the secret Luc protects won't be enough to keep Mason away from the truth of his heritage and their love.

Un racconto veloce ma in pieno stile Calmes: avete voglia di un'avventura sovrannaturale che sia dolce e piccante al punto giusto? "Romanus" fa assolutamente per voi! Mason non sa che il suo gesto altruista gli cambierà per sempre la vita, oltre a fargli scoprire verità inaspettate su se stesso.
Come sempre ho amato lo stile dell'autrice e lo sviluppo della storia ma devo ammettere che qualche pagina in più non avrebbe guastato: alcune situazioni scorrono davvero troppo veloci e mancano alcuni approfondimenti sui personaggi e sul loro back-ground che avrei gradito.
Detto ciò, è solo il primo romanzo della serie perciò sono convinta che i prossimi capitoli ci regaleranno qualche bella sorpresa!
Voto: 7,5

Cosa ne pensate? Leggerete questo racconto?