martedì 30 aprile 2013

Rilettura: Quell'Estate di Karen Robards



Titolo: Quell'Estate
Titolo Originale: One Summer (1993)
Autore: Karen Robards
Editore: Euroclub
Anno: 1995
Pagine: 271
Genere: Contemporaneo, Romantic Suspense, Lui più giovane di lei
Ambientazione: Tylerville, Kentucky, USA

Collegamenti con altri romanzi: no

Livello di sensualità: warm

Trama: High school teacher Rachel Grant believed in her student Johnny Harris's innocence even after he was convicted of murdering his girlfriend. Now, 10 years later, he's out on parole and Rachel has taken him under her wing, even finding a job for him. It isn't long before their relationship changes and Rachel and Johnny become much more intimate. But when another murder occurs and Johnny is the prime suspect, can Rachel prove his innocence before it's too late? Karen Robards defines passion in this story of love and scandal in a small Kentucky town.

Johnny è tornato. La notizia corre di bocca in bocca nella piccola cittadina di Tylerville, seminando panico e sdegno. Johnny Harris, il più sfrontato dei teppisti locali, il ribelle figlio di un violento alcolizzato, il bellissimo giovane per il quale ogni ragazzina - a dispetto delle proibizioni familiari - era disposta a far follie. Johnny, che ha trascorso gli ultimi 11 anni in prigione con l'accusa di aver violentato e trucidato un'incantevole adolescente di ottima famiglia. C'é solo Rachel ad accogliere questo paria della società. Sarà forse perché quand'era la sua insegnante di letteratura ha avuto modo di scoprirne la nascosta e profonda sensibilità, o forse per l'inspiegabile attrazione che li lega nonostante i 5 anni in più di lei, eppure Rachel, la ricca, elegante, integerrima e stimata Rachel, è disposta a mettersi contro l'intera città pur di proclamare l'innocenza di lui e il suo diritto a rifarsi una vita dignitosa. Pur che il loro grande e contrastato amore possa infine trionfare. Ma qualcuno, nell'ombra, trama perché tutto ciò non possa accadere, una personalità instabile e malvagia, permeata d'odio e di violenza, segue Johnny ovunque e si prepara a sferrargli un pericoloso attacco. L'efferato delitto è destinato a ripetersi...

Ho già parlato brevemente di questo splendido romanzo nel post dedicato ai romanzi dove il protagonista maschile è più giovane della protagonista femminile. Dato che è uno dei miei libri preferiti in assoluto e dato che l'ho riletto proprio in questi giorni, volevo presentarlo più approfonditamente. E'un romanzo scritto nel '93, ma non si direbbe, dato che è assolutamente attuale. L'ambientazione durante un'estate rovente, in una sonnolenta cittadina statunitense dove tutti si conoscono e dove il pettegolezzo regna sovrano, non poteva essere più azzeccata. Ma veniamo al vero punto di forza del libro: Johnny. Da ragazzino era il prototipo del cattivo ragazzo, viene da una famiglia disastrata ed ha dovuto imparare prestissimo a cavarsela da solo. Neanche ventenne viene strappato alla sua vita e messo in carcere con l'accusa di aver ucciso la sua ragazza. Dovranno passare ben dieci anni perchè lui possa uscire in libertà condizionata e tutto ciò si rende possibile solo grazie alla disponibilità di Grace ad offrirgli un lavoro. Grace è la perfetta gentildonna: viene da una delle famiglie più ricche della città ed è insegnante. Tutti la rispettano e la tengono in grande considerazione; l'esatto opposto di Johnny. Eppure già dieci anni prima lei aveva visto oltre la facciata da duro del ragazzo ed è l'unica in città ad aver sempre creduto alla sua innocenza. Due personaggi molto forti, disposti a lottare e cambiare per poter vivere il loro amore. C'è da risolvere anche il mistero di chi sia l'assassino, e devo dire che la parte mistery è molto ben articolata. Un romanzo che non mi stanco mai di rileggere.
Voto: 9

venerdì 26 aprile 2013

The Slayer's Apprentice di Zathyn Priest



Titolo: The Slayer's Apprentice
Autore: Zathyn Priest
Editore: Torquere Press
Anno: 2009
Pagine: 175
Genere: Contemporaneo, M/M, Mistery
Ambientazione: Sydney, Australia

Collegamenti con altri romanzi: no

Livello di sensualità: solo baci
Inedito in Italia

Trama: When Senior Constable Daniel Hart stops bartender Phoenix Love from picking his pocket one evening, it’s an inauspicious beginning, but Daniel falls for the beautiful Phoenix anyway. Things become complicated when Detective Paul Somerset, who’s been on the trail of Australia’s notorious serial killer “The Crucifix Slayer”, sets his sights on Phoenix. Convinced that Phoenix Love is the killer, Detective Somerset pursues him single-mindedly. As evidence, and Phoenix’s behavior, point toward Somerset being right, Daniel must protect their fledgling love affair, his own heart and his lover while deciphering whether or not Phoenix actually is the killer. Is Phoenix Love a victim or is his love affair with Daniel doomed to fall at the whims of a monster?

Quando l'agente Daniel Hart blocca il barista Phoenix Love mentre gli stà rubando il portafogli di tasca una sera, è un inizio infausto, ma Daniel si prende comunque una cotta per il bel Phoenix. Le cose si complicano quando il detective Paul Somerset, che è sulle tracce del famigerato serial killer "The Crucifix Slayer", mette gli occhi su Phoenix. Convinto che Phoenix Love sia il killer, il detective Somerset lo persegue risolutamente. Mentre le prove, e il comportamento di Phoenix, sembrano dare ragione a  Somerset, Daniel deve proteggere la loro storia d'amore nascente, il suo cuore e l'uomo che ama, cercando anche di capire se Phoenix è in realtà l'assassino. Phoenix Love è una vittima o la sua storia d'amore con Daniel è destinata a cedere ai capricci di un mostro?

Wow! Inizio dicendo che questo libro più che un romance è un romanzo giallo, in cui capire chi è il killer e come fermarlo è la parte centrale della storia. Una storia che tiene il lettore costantemente sul filo del rasoio, con una buona dose di suspense e di particolari agghiaccianti sugli efferati omicidi. Tutto ciò per dirvi che sconsiglio la lettura a chi non ama il genere crime, o a chi è impressionabile; chi invece ama i romanzi gialli e i serial killer, ma non disdegna un pò di sentimento credo proprio che lo troverà accattivante. Non voglio svelarvi oltre della trama, perchè anche se alcune cose sono chiare fin da subito, altre sono state una sorpresa e non voglio rovinare la lettura a chi è interessato. Voglio però spendere due parole su Phoenix, un personaggio così ben costruito da mettere in ombra tutti gli altri; un ragazzo di 19 anni che è passato attraverso l'inferno, e si vede. Alle cicatrici sul corpo vanno aggiunte quelle sulla sua psiche, talmente profonde da averlo fatto diventare il principale sospettato per i delitti. E' impossibile non provare pietà per lui, ma anche rabbia verso le sue manipolazioni. Un romanzo scritto molto bene, con dovizia di particolari sulla mente e le sue patologie. Unica critica che mi sento di muovere all'autore è che spesso ci racconta cosa succede invece di mostrarcelo; soprattutto verso la fine avrei voluto "vivere" di più la storia. 
Voto: 8

mercoledì 24 aprile 2013

Crossing Borders di Z.A. Maxfield



Titolo: Crossing Borders
Autore: Z.A. Maxfield
Editore: Loose Id, LLC
Anno: 2008
Pagine: 316
Genere: Contemporaneo, M/M
Ambientazione: California, USA

Collegamenti con altri romanzi: si, esiste una novella di circa 100 pagine intitolata "What Child Is This" che vede come protagonisti sempre Michael e Tristan, alcuni anni dopo la fine di "Crossing Borders".

Livello di sensualità: hot
Inedito in Italia

Trama: Tristan's got issues; he knows he does. So when his most recent girlfriend dumps him via messenger, and he can't stop staring at the messenger's cock while he's breaking the news, Tristan figures it's about time he makes some changes. He formulates a foolproof plan to get himself someone who can show him what he's been missing -- until who should crash his little adventure but Officer Michael Truax, the man who gave him a really expensive ticket for boarding without a helmet back when he was in high school. Michael has been trying to catch Tristan for years...to give him a second ticket. Suddenly he's faced with his 'Sparky', all grown up -- and looking to get laid. The habit of protecting him isn't gone completely, but the opportunity is too much to resist. He figures the kid must know what he's getting into, so he takes him home. There, they carry on a cautious dance, only to find out that neither is what the other expected, and that together, they're hot enough to melt glass.

Tristan ha problemi, e lo sa. Così, quando la sua più recente fidanzata lo lascia facendoglielo dire da suo fratello e lui non riesce a togliere gli occhi di dosso al fratello mentre gli da la notizia, Tristan capisce che è giunto il momento di apportare alcune modifiche nella sua vita. Egli formula un piano infallibile per farsi mostrare da qualcuno tutto ciò che si è perso fino ad allora - fino a quando incontra l'agente Michael Truax, l'uomo che gli ha dato una multa molto costosa perchè andava sullo skateboard senza casco quando era al liceo. Michael ha cercato di catturare Tristan "Sparky" per anni ... per dargli una seconda multa. Improvvisamente si trova di fronte il suo "Sparky", cresciuto e in cerca di avventure. L'abitudine di proteggerlo non è del tutto sopita, ma l'occasione è troppo buona per resistere. Pensa che il ragazzo debba sapere ciò a cui va incontro e così se lo porta a casa. Lì, agiscono entrambi con molta cautela, solo per scoprire che nessuno dei due è ciò che l'altro si aspetta, e che insieme, sono abbastanza caldi da fondere il vetro.

Un bel romanzo, molto dolce e con due bei protagonisti. Tristan, "Sparky", è un ragazzo di 19 anni molto più maturo della sua età anagrafica. Dopo la morte del padre pochi anni prima è diventato lui l'uomo di casa, aiutando la madre e i tre fratelli più piccoli. Ha sempre avuto molto successo con le ragazze, grazie anche alla sua bellezza, ma ultimamente ha capito che forse le sue preferenze vanno verso gli uomini. Deciso a provare questa teoria mette in atto uno dei suoi piani infallibili: trovarsi un partner grazie a dei libri a tematica gay presi dagli scaffali di una libreria. Suo malgrado il suo piano lo porta di nuovo in contatto con il poliziotto Michael, l'uomo che dopo avergli dato una multa anni prima perchè non portava il casco, lo ha sempre tenuto d'occhio. Da quest'incontro fortuito e fortunato nascerà una bella storia d'amore, storia che nessuno dei due si aspetta. Come dicevo una lettura piacevole e scorrevole ma, ahimè, devo dire che non mi ha convinta del tutto. A non convincermi è sopratutto la velocità con cui i due sviluppano e si dichiarano sentimenti profondi e importanti. Mi è piaciuto molto, invece, il fatto che il punto di forza nella coppia non sia solo e sempre Michael (dato che ha dieci anni più di Tristan), ma, a seconda dei casi, delle necessità e delle situazioni, spesso è proprio Sparky a fare da colonna portante per Michael.
Voto: 7,5

lunedì 22 aprile 2013

Riletture: Rosa d'Inverno di Kathleen E. Woodiwiss



Titolo: Rosa d'Inverno
Titolo Originale: A Rose in Winter (1982)
Autore: Kathleen E. Woodiwiss
Editore: Club degli Editori (ma è stato ristampato moltissime volte anche da altri editori tra cui Sonzogno)
Anno: 1983
Pagine: 486
Genere: Storico
Ambientazione: Inghilterra, 1700

Collegamenti con altri romanzi: no

Livello di sensualità: warm

Trama: Erienne's father had given her hand to the richest suitor. She was now Lady Saxton, mistress of a great manor all but ruined by fire, wife to a man whose mysteriously shrouded form aroused fear and pity. Yet even as she fell in love with her adoring husband, Erienne despaired of freeing her heart from the dashingly handsome Yankee who couldn't forget her. The beautiful Erienne, once filled with young dreams of romance, was now a wife and woman ... torn between the two men she loved.

Una splendida avventura d'amore e di passione ambientata in Inghilterra del 1700. Erienne Fleming, la bella protagonista, è in ansia per il suo futuro: suo padre, sindaco di una cittadina inglese, ha perso tutta la sua fortuna al gioco. Per poter far fronte alle richieste dei creditori, ha deciso di "vendere" Erienne al miglior offerente, purchè si tratti di un uomo ricco e facoltoso. Christopher Seton, l'affascinante Yankee innamorato di Etienne, è escluso dall'asta perchè colpevole di aver ferito il fratello in un duello d'onore. Lo sposo sarà quindi Lord Saxton, un uomo che cela sotto una maschera di cuoio il volto sfigurato da orrende ferite. Al centro di ignote macchinazioni, intrighi di potere, insospettate verita', Erienne vive giorni di angoscia e di sconsolata rassegnazione. Ma la piccola rosa d'inverno che aveva raccolto insieme a Christopher era la promessa di un amore sincero. Una promessa che dovrà essere mantenuta ad ogni costo...

Credo che questo sia il primo romance che ho letto in assoluto. E si sà, il primo amore non si scorda mai! L'ho letto e riletto talmente tante volte da averlo quasi distrutto. Tenendo conto che è stato scritto trent'anni fa e che nel frattempo i gusti dei lettori sono molto cambiati, io continuo a trovare i libri della Woodiwiss assolutamente deliziosi. Le sue eroine sono ingenue ed inesperte, ma anche forti e volitive. I suoi eroi sono belli, forti e testardi; Christopher non fa eccezione. E' disposto a tutto pur di avere Erienne, anche ad ingannarla. Questo romanzo riprende in parte il classico tema di "La Bella e la Bestia", trasformandolo e stravolgendolo in maniera magistrale. Ci sono alcune scene che mi sono rimaste dentro per la loro dolcezza, altre per la loro simpatia, altre ancora perchè semplicemente perfette (SPOILER: ad esempio la scena del chiarimento tra Erienne e Christopher!) Un libro che consiglio a chiunque abbia bisogno di un pò di distacco dalla realtà quotidiana, e a chi ha bisogno di un pò di dolcezza.
Voto: 8

sabato 20 aprile 2013

Mexican Heath di Laura Baumbach e Josh Lanyon



Titolo: Mexican Heath
Autori: Laura Baumbach e Josh Lanyon
Editore: MLR Press
Anno: 2008
Pagine: 272
Genere: Contemporaneo, M/M, Romantic Suspense
Ambientazione: San Francisco, USA e Messico

Collegamenti con latri romanzi: sarebbe il primo romanzo della serie "Crimes & Cocktails Mystery Series" ma attualmente è anche l'unico.

Livello di sensualità: hot
Inedito in Italia

Trama: Tough, street-smart SFPD Detective Gabriel Sandalini is willing to do whatever it takes to bring down West Coast crime boss Ricco Botelli - including a dangerous, deep undercover gig as one of Botelli's hired guns. But Gabriel's best laid plans may come crashing down around him when he falls hard for the sexy, suave lieutenant of a rival Mexican drug lord. Turns out his new love interest may have a few secrets of his own: secrets that could destroy both men and the fragile bond between them.

Il detective della polizia di San Francisco Gabriel Sandalini è un uomo duro e abituato alla vita di strada, ed è disposto a fare tutto il necessario per far cadere il capo del crimine della West Coast Ricco Botelli - incluso farsi passare, sotto copertura, come uno dei mercenari di Botelli. Ma i progetti ben organizzati di Gabriel sembrano crollargli intorno quando incontra, e si prende una cotta, per il sexy e soave tenente di un signore della droga messicano. Si scopre poi che il suo nuovo amore può avere qualche segreto anche lui: segreti che potrebbero distruggere loro e il fragile legame che li unisce.

Questo romanzo è diviso in due parti: la prima è prevalentemente dal punto di vista di Gabriel, la seconda di Ortega (l'uomo con cui ha instaurato una relazione). Mentre nella prima parte conosciamo Gabriel, vediamo il modo irruento, pericoloso e senza respiro in cui vive la sua vita, nella seconda parte abbiamo più tempo e spazio per i sentimenti. Raccontare troppo di questo romanzo rischierebbe di rovinare la sorpresa di una lettura molto interessante, per cui mi limiterò a dirvi che ho molto amato entrambi questi personaggi. Gabriel è un drogato di adrenalina, vive la sua vita al massimo ed è molto bravo nel suo lavoro di poliziotto sotto copertura. Non vuole legami di alcun tipo, è solo al mondo e gli va bene così; pur essendo giovane è duro e spigoloso, e sicuramente non è facile averci a che fare. Ortega invece, pur amando il controllo, è un uomo più maturo e riflessivo: la perfetta controparte per Gabriel. E' anche l'unico che riesce a contenerlo e a farsi ascoltare.
La tensione sensuale tra i due è assolutamente perfetta, e anche la parte "crime" è ben descritta e ben bilanciata. Potendo scegliere avrei evitato una certa svolta negli avvenimenti, ma in realtà tutto ciò che accade aggiunge patos e tensione al libro, rendendo impossibile fermare le lettura. Peccato che, nonostante questo romanzo venga presentato come facente parte di una serie, a tutt'oggi rimanga in realtà l'unico.
Voto: 8+

giovedì 18 aprile 2013

Shades of Gray di Brooke McKinley



Titolo: Shades of Gray
Autore: Brooke McKinley
Editore: Dreamspinner Press
Anno: 2009
Pagine: 310
Genere: Contemporaneo, M/M, Romantic Suspense
Ambientazione: USA

Collegamenti con altri romanzi: no

Livello di sensualità: hot
Inedito in Italia

Trama: Miller Sutton, a by-the-book FBI agent, is starting to see some troubling shades of gray in his black-and-white world. He comes face-to-face with his doubts in the person of Danny Butler, a mid-level drug runner Miller hopes to use to catch a much larger fish: Roberto Hinestroza, a drug lord Miller has pursued for years. Danny has no interest in being a witness against his boss, both out of a sense of twisted loyalty and because he knows double-crossing Hinestroza is a sure death sentence. But he reluctantly agrees to cooperate, and as he suspects, it doesn't take long for Hinestroza to figure out the betrayal. Miller is surprised to discover Danny's not the career-criminal lowlife he expected; at the same time, Danny finds himself helplessly attracted to Miller's innate goodness. They barely begin to explore the sparking attraction between them when Hinestroza's hitman tracks them down, and then they're on the run, both for their lives and for any kind of love.

Miller Sutton, un agente dell'FBI ligio alle regole, sta iniziando a vedere alcune preoccupanti sfumature di grigio nel suo mondo in bianco e nero. Si trova faccia a faccia con i suoi dubbi quando incontra Danny Butler, uno spacciatore di medio livello che Miller spera di usare per la cattura di un pesce molto più grande: Roberto Hinestroza, un signore della droga che Miller ha perseguito per anni. Danny non ha alcun interesse ad essere un testimone contro il suo capo, sia per un contorto senso di lealtà sia perché sa che fare il doppio gioco con Hinestroza è una condanna a morte sicura. Ma accetta con riluttanza di collaborare, e come lui sospetta, non ci vuole molto per Hinestroza per capire il tradimento. Miller è sorpreso di scoprire che Danny non è il criminale in carriera che lui si aspettava, al tempo stesso, Danny si ritrova attratto contro la sua volontà dalla bontà innata di Miller. Hanno appena iniziato ad esplorare l'attrazione tra di loro quando l'assassino assoldato da Hinestroza li rintraccia, e poi sono in fuga, per la loro vita e per il loro amore.

Ultimamente le "sfumature di grigio" sono molto inflazionate, ma in questo caso è il titolo più adatto per questo romanzo. Le sfumature di grigio sono quelle che inizia finalmente a vedere Miller, agente dell'FBI abituato a vedere solo buoni o cattivi, giusto o sbagliato, criminale o onesto. Ma poi incontra Danny, un uomo con un passato e un presente da criminale, ma con un animo buono e una coscienza che non gli dà tregua. Ciò che mi ha fatto anche apprezzare molto questo libro è che i due non si innamorano subito, e nessuno dei due cambia radicalmente dall'oggi al domani per poter stare assieme all'altro. Il loro amore, e soprattutto il loro "e vissero felici e contenti" devono conquistarselo, a suon di sacrifici e rinunce. Dovranno superare dolore, cambiamenti e perdite, ma alla fine ne sarà valsa davvero la pena, perchè saranno due uomini nuovi, con qualcosa davanti a loro che nessuno dei due sperava di poter avere: un futuro.
Voto: 8,5

domenica 14 aprile 2013

Raid di Kristen Ashley



Titolo: Raid
Autore: Kristen Ashley
Editore: Amazon Digital Services, Inc.
Anno: 2013
Pagine: 282
Genere: Contemporaneo
Ambientazione: Colorado, USA

Collegamenti con altri romanzi: Si, è il terzo libro della serie "Unfinished Heroes".
La Serie è così composta:
  1. Knight
  2. Creed
  3. Raid
Potete trovare la recensione dei primi due romanzi nel blog.

Livello di sensualità: hot
Inedito in Italia

Trama: Hanna Boudreaux has lived in the small town of Willow all her life. She’s sweet, cute and quiet. Hanna has a moment of epiphany when she realizes her crush for forever, Raiden Ulysses Miller, is not ever going to be hers. She sees her life as narrow and decides to do something about it. Raiden Miller is the town’s local hero. A former Marine with the medal to prove his hero status, he comes home, shrouded in mystery. It takes a while, but eventually Hanna catches his eye. After all these years of Raid and Hanna living in the same town, the question is why? Is Raid interested in Hanna because she’s sweet and cute? Or does Raid have something else going on?

Hanna Boudreaux ha vissuto nella cittadina di Willow per tutta la vita. Lei è dolce, carina e tranquilla. Hanna ha un momento di epifania, quando si rende conto che l'uomo di cui è innamorata da sempre, Raiden Ulysses Miller, non sarà mai suo. Si sente stretta nella sua vita e decide di fare qualcosa al riguardo. Raiden Miller è l'eroe della città. Un ex marine, con una medaglia per dimostrare il suo status di eroe, torna a casa, avvolto nel mistero. Ci vuole un po ', ma alla fine Hanna cattura la sua attenzione. Dopo tutti questi anni in cui Raid e Hanna hanno vissuto nella stessa città, la domanda è: perché? Raid è interessato a Hanna perché lei è dolce e carina? Oppure Raid ha qualcos'altro in mente?

Ero indecisa se scrivere o meno questa recensione. Io amo KA, amo le sue storie, i suoi personaggi e la sua scrittura...purtroppo non sono riuscita ad amare Raid. Raid è il primo eroe della Ashley che non mi ha conquistata, anzi è riuscito perfino ad infastidirmi; Hanna non è male come protagonista ma un pò troppo zerbino. La storia inoltre lascia troppe questioni non chiare, e il finale...bhè basti dire che è il meno riuscito per questa scrittrice che è la maestra degli Happy End. Se questo fosse stato il primo romanzo letto della Ashley dubito che l'avrei amata così tanto o che avrei letto praticamente tutti i suoi libri; allo stesso tempo però se fosse un romanzo di qualsiasi altra scrittrice probabilmente gli darei un punteggio più alto, ma so che Kristen può fare davvero molto molto meglio.
Voto: 7

giovedì 11 aprile 2013

Taken di J.C. Owens



Titolo: Taken
Autore: J.C. Owens
Editore: Etopia Press
Anno: 2012
Pagine: 244
Genere: Contemporaneo, M/M
Ambientazione: un'isola caraibica

Collegamenti con altri romanzi: no

Livello di sensualità: hot
Inedito in Italia

Trama: Kidnapping the brother of a mob boss was madness. If only it had stayed that simple. It had all gone wrong. Sent as a mercenary to kidnap Kirith Martinelli from his tropical island home, Landon finds himself on the wrong end of a job gone bad. But there’s more to Kirith than meets the eye—he’s the brother of feared mob boss Enzo Martinelli, and he’s taken Landon as his captive. Kirith makes Landon an offer he can’t refuse: stay with him for three months—until he tires of Landon’s body—and then Landon may go free. Landon, fearing his own criminal family more than the man before him, quickly agrees. Three months will buy him enough time for his brothers to lose his scent, and then freedom will be his. But that freedom has a steeper price than Landon bargained for as he’s drawn into the secrets of Kirith’s past. He can’t ignore the sadness and loss behind his captor’s beautiful eyes, and Landon finds himself wondering if three months will be enough—for either of them…

Rapire il fratello di un boss della mafia era una follia. Se solo fosse stato così semplice. Tutto era andato storto. Inviato come mercenario per rapire Kirith Martinelli dalla sua casa su un'isola tropicale, Landon si trova dalla parte sbagliata in un lavoro andato male. Ma Kirith è molto di più di quanto appaia, lui infatti è il fratello del temuto boss Enzo Martinelli, e ha preso Landon come suo prigioniero. Kirith fa a Landon un'offerta che non può rifiutare: stare con lui per tre mesi, fino a quando si stancherà del suo corpo, e poi Landon sarà libero. Landon, temendo la sua stessa famiglia criminale più dell'uomo che si trova davanti, accetta in fretta. Tre mesi gli faranno guadagnare tempo sufficiente per seminare i suoi fratelli, e poi la libertà sarà sua. Ma la libertà avrà un prezzo più caro di quanto Landon si aspettasse, mentre viene risucchiato nei segreti del passato di Kirith. Egli non può ignorare la tristezza e la sconfitta che si cela dietro agli occhi del  suo bellissimo rapitore, e Landon si ritrova a chiedersi se tre mesi saranno sufficienti per loro due ...

Mi aspettavo di più. Non fraintendetemi, non stò dicendo che non mi sia piaciuto, ma avevo aspettative più alte. I due protagonisti sono personaggi complessi con dei passati tragici, che si incontrano/scontrano in circostanze tutt'altro che favorevoli per far nascere dei sentimenti...e invece...
La cosa che non mi ha convinto è

SPOILER

il fatto che poi Kirith si trovi ad essere lui stesso prigioniero e vittima di un pazzo. Cioè, se mi presenti il personaggio come dominante, dopo non me lo puoi far diventare vittima!

A parte ciò è una lettura breve e scorrevole, e, forse, se non avessi già letto "The Island" di Lisa Henry, lo avrei sicuramente apprezzato di più.
Voto: 7

martedì 9 aprile 2013

Defying the Odds di Kele Moon



Titolo: Defying the Odds
Autore: Kele Moon
Editore: Loose Id, LLC
Anno: 2012
Pagine: 252
Genere: Contemporaneo
Ambientazione: USA

Collegamenti con altri romanzi: si, è il primo della serie "Battered Hearts", attualmente la serie è così composta:
  1. Defying the Odds
  2. Star-Crossed 
Livello di sensualità: hot
Inedito in Italia

Trama: A woman running from an abusive past. A famous UFC heavyweight fighter who relies on his fists for a living. A slice of pie on Thanksgiving brings these two unlikely lovers together. The stranger ends up being Clay Powers, a famous UFC heavyweight fighter. Clay's large build and dangerous fists have always intimidated. People in his hometown keep their distance and Clay is fine with that. Everything changes when a new waitress at the local diner buys him a piece of pie on Thanksgiving. Touched by the gesture when it's obvious she can barely afford to survive, her warm smile and lush body churn up powerful feelings that leave Clay wanting more from her than pie. Melody is running from her past and the small, country town of Garnet is the perfect hiding place. With an ex-husband after her and scars from her abusive marriage etched deep, the last thing she expects is to fall for a man who makes a living with his fists, but she can't resist Clay or the tender connection they share. Finding love in the most unlikely of places, the passion is undeniable, but Clay and Melody know their haunted pasts and unpredictable futures leave the odds stacked against them.

Una donna in fuga da un passato violento. Un famoso lottatore UFC dei pesi massimi, che si affida ai suoi pugni per vivere. Una fetta di torta il giorno del Ringraziamento unisce questi due improbabili amanti. L'uomo misterioso si rivela essere Clay Powers, un famoso combattente UFC dei pesi massimi. L'imponente presenza di Clay e i suoi pugni micidiali hanno sempre intimidito gli altri. Anche le persone che vivono nella sua città natale mantengono le distanze e, a Clay va bene così. Tutto cambia quando una nuova cameriera alla tavola calda locale gli regala un pezzo di torta il giorno del Ringraziamento. Toccato dal suo gesto generoso, quando è evidente che lei può a malapena permettersi di sopravvivere, il suo sorriso caldo e il corpo voluttuoso fanno provare a Clay sentimenti inaspettati e gli fanno desiderare ben di più di un pezzo di torta. Melody stà fuggendo dal suo passato e la piccola cittadina di Garnet è il nascondiglio perfetto. Con un ex marito che la stà cercando e le cicatrici del suo terribile matrimonio incise in profondità, l'ultima cosa che si aspetta è quella di innamorarsi di un uomo che si guadagna da vivere con i pugni, ma non può resistere a Clay o alla tenera connessione provano. Trovare l'amore nel più improbabile dei luoghi, la passione è innegabile, ma Clay e Melody sanno che i loro passati difficili e il loro futuro incerto fanno si che le probabilità di successo siano contro di loro.

Mi limiterò ad una recensione molto veloce.

Punti a favore:
  • una storia molto dolce
  • due personaggi che hanno sofferto, ma che non hanno perso (soprattutto Melody) la sensibilità e la solidarietà verso gli altri
  • bei personaggi di contorno.
Punti a sfavore:
  • si innamorano troppo in fretta
  • lei, che pure ha subito violenze terribili da parte dell'ex-marito, supera tutto e si lascia andare completamente nel rapporto con Clay, fin da subito
  • Troppe scene di sesso.
Non è un brutto romanzo, è scritto bene ed è una lettura piacevole. Aveva però le premesse per essere qualcosa di più. Ora sono curiosa di leggere il secondo della serie che vede come protagonisti Jules, migliore amica di Clay, e Romeo, il suo ultimo rivale sul ring.
Voto: 7-

domenica 7 aprile 2013

Creed di Kristen Ashley



Titolo: Creed
Autore: Kristen Ashley
Editore: Amazon Digital Services, Inc.
Anno: 2012
Pagine: 382
Genere: Contemporaneo
Ambientazione: Denver, USA

Collegamenti con altri romanzi: si, è il secondo della serie "Unfinished Hero". La serie è così composta:
  1. Knight (potete trovare la recensione nel blog)
  2. Creed
  3. Raid
Livello di sensualità: burning
Inedito in Italia

Trama: Way too young, eleven year old Tucker Creed and his six year old neighbor, Sylvie Bissenette, find they have something awful in common. Creed then decides he’s going to do everything in his limited power to shield his Sylvie from her ordeal. So he does and Creed and Sylvie form a bond that grows and blossoms with their ages. They plot to leave their lives behind, the town they live in that will hold them down and the histories they share that, unless they break free, will bury them. Sylvie goes to their special place, Creed never shows and she doesn’t see him again until it’s too late. With Creed gone, Sylvie is forced to endure a nightmare and do the unspeakable to end it. To deal, she develops a hard shell with sharp edges that very few can break through. So when Creed again finds his Sylvie, he discovers the girl he loved is locked away and he has to find his way back into her heart without getting shredded in the process.

Troppo giovani, l'undicenne Tucker Creed e la sua vicina di casa di sei anni,  Sylvie Bissenette, scoprono di avere qualcosa di terribile in comune. Creed decide allora di fare tutto quanto nel suo limitato potere per proteggere la sua Sylvie dal dolore. E così fa. Creed e Sylvie formano un legame che cresce e fiorisce con la loro età. Fanno progetti per lasciarsi alle spalle la loro vita, la città in cui vivono e la storia che condividono e che, se non riusciranno a liberarsene, li seppellirà. Sylvie va all'appuntamento nel loro posto speciale, ma Creed non si presenta e lei non lo vedrà più fino a quando non sarà troppo tardi. Con Creed fuori dalla sua vita, Sylvie è costretta a vivere un incubo e a fare l'indicibile per porvi fine. Per riuscire a superare il tutto, si crea un guscio protettivo rigido e con bordi taglienti che ben pochi possono sfondare. Così, quando Creed ritrova la sua Sylvie, scopre che la ragazza che amava è rinchiusa lì dentro e deve trovare la strada per ritrovare il suo cuore senza essere fatto a pezzi nel processo.

Arrivata circa al 10% del libro l'ho abbandonato per lungo tempo, salvo poi riprenderlo e finirlo in una giornata. Perchè? Forse era il romanzo sbagliato al momento sbagliato, o forse ancora non ero riuscita a cogliere pienamente tutto ciò che è Creed. Al contrario di quanto accade solitamente nei romanzi della Ashley la storia, soprattutto all'inizio, era agrodolce: due giovani che si amano in maniera completa e totale, che vengono divisi per diversi anni a causa della cattiveria  di persone che invece dovrebbero proteggerli, e che vedono il loro amore sospeso per molto tempo. Dico sospeso perchè i sentimenti che provano non sono scomparsi, sono rimasti con loro lungo gli anni di separazione, impedendo ad entrambi di amare altri allo stesso modo. Sylvie e Creed non sanno cosa sia realmente accaduto l'uno all'altro quel fatidico giorno in cui avevano programmato la loro fuga; questo comporta che Sylvie provi rancore per Creed e che Creed le sia rimasto lontano per molto tempo. Forse l'unica cosa un pò forzata è la coincidenza che li fa ritrovare, ma siamo all'interno di una bella favola rosa per cui tutto è possibile. Mi è piaciuto moltissimo Creed, soprattutto l'uomo che è diventato nonostante tutto; e anche Sylvie, indurita dalla vita, ma non ha perso la sua dolcezza ed empatia verso chi è più sfortunato. Menzione d'onore per il finale: uno dei più dolci e più soddisfacenti tra quelli della Kristen, che pure è una maestra nel concludere nel modo giusto le sue splendide storie!
Voto: 8+

venerdì 5 aprile 2013

Film Tratti da Libri

L'idea per questo post mi è venuta ieri sera, mentre ero al cinema a vedere "The Host" tratto dal romanzo di Stephenie Meyer. Di solito il film segue il successo editoriale, spesso ahimè con risultati deludenti; è anche vero però che trasportare su pellicola pagine e pagine di romanzi, con pensieri, sentimenti ed emozioni non è un compito facile. Mi rendo conto inoltre di essere sempre un pochino prevenuta nei confronti di questi film, ma vado a vederli lo stesso!
Ecco una breve carrellata di film tratti da romanzi famosi:

The Twilight Saga: Composto da ben 5 film: -Twilight (Catherine Hardwicke, 2008)
                                                                        -New Moon (Chris Weitz, 2009)
                                                                        -Eclipse (David Slade, 2010)
                                                                        -Breaking Dawn Parte 1 (Bill Condon, 2011)
                                                                        -Breaking Dawn Parte 2 (Bill Condon, 2012)
I film riprendono abbastanza fedelmente la storia narrata nei romanzi di Stephenie Meyer, con l'amore tra il vampiro Edward e l'umana Bella. Purtroppo però non mi sono piaciuti molto, soprattutto a causa di Robert Pattinson. Lo so, ora mi attirerò tutte le ire delle sue fans, ma , senza nulla togliere alla bravura di questo attore, nella mia testa Edward era completamente diverso. Altro punto a sfavore è l'atmosfera dei luoghi dove sono ambientati i romanzi, resa bene secondo me solo nel primo film.

The Host: Andrew Niccol, 2013
Tratto dal romanzo "L'Ospite" sempre di Sthepenie Meyer. Questa autrice è veramente una grande nel creare storie, situazioni e ambientazioni così vivide e ricche che ti sembra di vedere un mondo attraverso le sue parole. Di solito non amo i romanzi che parlano di invasioni aliene, ma per lei avevo fatto un'eccezione. Inutile dire che avevo divorato il libro. La trasposizione cinematografica mi ha piacevolmente stupito, con un'aderenza al romanzo e alla sua atmosfera che non mi aspettavo. Ovviamente per questioni di  durata e di copione sono state semplificate alcune parti, ma sono riusciti a trasporre su pellicola la straordinaria storia dell'aliena Viandante e dei suoi sentimenti verso gli umani. Bello.

Dracula di Bram Stoker: Francis Ford Coppola, 1992
Attualmente è l'unico caso in cui ho apprezzato molto di più il film rispetto al romanzo. Il film è molto più sensuale ed emozionante rispetto al libro che ho trovato piuttosto arido. Complice sicuramente anche le scenografie e la fotografia con le sue atmosfere cupe e fumose.

Espiazione: Joe Wright, 2007. 
Film tratto dallo splendido romanzo di Ian McEwan (titolo originale "Atonement"). Avevo amato moltissimo questo libro e, all'epoca della sua uscita nelle sale, non vedevo l'ora di andare a vederlo. Per una serie di contrattempi non ci sono riuscita e così me lo sono guardata in tv...per fortuna! Non sono riuscita a terminare la visione! L'ho trovato lento e noioso.

Jane Eyre: Franco Zeffirelli, 1996
Trasposizione del classico di Charlotte Bronte ad opera di un grande regista. Rispetta abbastanza ciò che mi aspettavo leggendo il romanzo, anche le sue atmosfere.






martedì 2 aprile 2013

A Note in the Margin di Isabelle Rowan



Titolo: A Note in the Margin
Autore: Isabelle Rowan
Editore: Dreamspinner Press
Anno: 2009
Pagine: 276
Genere: Contemporaneo, M/M
Ambientazione: Melbourne, Australia

Collegamenti con altri romanzi: si, esiste un racconto che si intitola "Twelve Days" che vede come protagonisti gli stessi personaggi di "A Note in the Margin".

Livello di sensualità: warm
Inedito in Italia

Trama: John McCann, a man who judges life by the tally of an accounts ledger, has a supreme goal in life: To achieve, live, and enjoy the rarified executive lifestyle. But he's encountered one problem: The migraines are going to continue to get worse unless you make some major changes in your lifestyle. What you need is a 'sea change'... Perhaps buy a nice little business in the country, settle down, something easier to occupy your time... While John knows the doctor is right, he just can't resign from the job he's fought so hard for. He decides the sacrifice of taking a year's leave of absence won't interfere too much with his plans, and so he finds himself running Margins, a cozy little bookstore, with the help of the former owner's son, Jamie. John expects to put in his year, get his stress under control, and then get back to business. What John doesn't expect is how Margins and its denizens draw him in, particularly the quiet, disheveled man who takes refuge in the old leather chair in the second-hand book section. John's plans for an unattached year of simple business crumble when he meets David and is forced to reevaluate life, love and what he really wants from both. John and David are forced to come to terms with their pasts as they struggle to determine what possible future they might build together.

John McCann, un uomo che giudica la vita dall'ammontare del conto in banca, ha un obiettivo supremo nella vita: ottenere, vivere, e godersi lo stile di vita rarefatta di un uomo d'affari. Ma ha un problema: le  sue emicranie continueranno a peggiorare finchè non apporterà alcune modifiche importanti nel suo stile di vita. Quello che gli serve è un 'cambiamento epocale' ... Forse comprare un'attività in campagna, sistemarsi, qualcosa di più facile per occupare il suo tempo ... Mentre John riconosce che il medico ha ragione, non può però abbandonare il lavoro che ha combattuto così duramente per ottenere. Decide che il sacrificio di prendere un congedo di un anno di assenza non interferirà troppo con i suoi piani, e così si ritrova a gestire "Margins", una libreria piccola e accogliente, con l'aiuto del figlio del vecchio proprietario, Jamie. John si aspetta di far passare l'anno, tenere il suo stress sotto controllo, e poi tornare al lavoro. Ciò che John non si aspetta  è di essere attratto inesorabilmente da "Margins" e dai suoi abitanti, in particolare l'uomo tranquillo e disordinato, che si rifugia nella vecchia poltrona di cuoio nella sezione dei libri di seconda mano. I piani di John per un anno senza legami, di affari semplici, vanno in fumo quando incontra David ed è costretto a rivalutare la vita, l'amore e ciò che vuole veramente da entrambi. John e David sono costretti a fare i conti con il loro passato, mentre lottano per determinare quale possibile futuro potrebbero costruire insieme.

Un romanzo molto delicato e dolce nell'affrontare tematiche dure e scomode. John, uomo ricco e di successo, si ritrova inesorabilmente attratto da David, senzatetto con molto talento nel disegno. Ed ecco qui l'unica critica che mi sento di muovere a questo romanzo: John passa dal guardare David con disgusto e sospetto all'essere innamorato di lui. Avrei preferito uno sviluppo un pò più lento dei loro sentimenti. A parte ciò, comunque davvero un bel libro, che affronta temi quali il disagio mentale, il trauma, il rapporto genitore/figlio...in maniera realistica ma usando allo stesso tempo un tocco molto delicato. Ci offre un trio di personaggi diversi che si integrano perfettamente tra loro, che si sostengono a vicenda e che lottano per il bene di coloro che amano, senza mai arrendersi. Interessante poi anche l'ambientazione, in una Melbourne a me sconosciuta ma ricca di fascino.
Voto: 8