mercoledì 15 novembre 2017

Rilettura: Fuoco e Fiamme di Abigail Roux


Titolo: Fuoco e Fiamme
Titolo Originale: Crash & Burn (2015)
Autore: Abigail Roux
Traduttore: Caterina Bolognesi
Editore: Triskell Edizioni
Data di Pubblicazione prevista: 20 Novembre 2017
Pagine: 353
Genere: Contemporaneo, M/M, Romantic Suspense
Ambientazione: Baltimora, USA
Collegamenti con altri romanzi: si, è il nono (e purtroppo ultimo) romanzo della serie "Cut & Run", così composta
  1. Armi e Bagagli - Cut & Run (potete trovare QUI la mia recensione) con Madeleine Urban
  2. Forza e Coraggio - Sticks & Stones (potete trovare QUI la mia recensione) Con Madeleine Urban
  3. Bulli e Pupe - Fish & Chips (potete tovare QUI la mia recensione) con Madeleine Urban
  4. Luci e Ombre - Divide & Conqueror (potete trovare QUI la mia recensione) con Madeleine Urban
  5. Armed & Dangerous (potete trovare QUI la mia recensione)
  6. Dine & Dash (racconto)
  7. Stelle e Strisce - Stars & Stripes (potete trovare QUI la mia recensione)
  8. Toccata e Fuga - Touch & Geaux (potete trovare QUI la mia recensione)
  9. Gioie e Dolori - Ball & Chain (potete trovare QUI la mia recensione)
  10. Fuoco e Fiamme - Crash & Burn (potete trovare QUI la mia recensione)
Livello di sensualità: hot

Trama: Sono passati cinque anni da quando gli Agenti Speciali Ty Grady e Zane Garrett hanno lavorato per la prima volta insieme per risolvere il caso degli omicidi dei Tre Stati, e con loro il tempo è stato sia duro che clemente. Ormai ufficialmente fidanzati, affrontano la sfida di pianificare insieme un futuro incerto. Zane è all’apice della propria carriera, con un ultimo mistero da risolvere, mentre Ty naviga in un mondo in cui non è più la punta di nessuna lancia. C’è solo un ultimo intoppo sulla strada verso il lieto fine: un traditore tra le persone a loro più vicine che minaccia di distruggere il loro mondo in un mare di fiamme. Costretti a destreggiarsi tra il cartello de la Vega, una talpa sconosciuta e fin troppe agenzie dai nomi strani, Ty e Zane dovranno raccogliere tutte le loro forze e risorse per vedersela con la sfida più ardua che abbiano mai dovuto affrontare. Per uscirne vivi, avranno bisogno dell’aiuto di ogni loro amico. Persino di quelli che potrebbero tradire la loro fiducia.

It’s been five years since Special Agents Ty Grady and Zane Garrett first worked together to solve the Tri-State murders, and time has been both harsh and kind. Engaged now, they face the challenge of planning a deeply uncertain future together. Zane is at the pinnacle of his career with one last mystery to solve, while Ty is at sea in a world where he’s no longer the tip of a spear. There’s just one more hurdle in the way of their happy ever after: a traitor from their inner circle who threatens to burn their world to the ground. Squeezed between the Vega cartel, an unknown mole, and too many alphabet agencies to count, Ty and Zane must gather all their strength and resources to beat the longest odds they’ve ever faced. To make it out alive, they’ll need help from every friend they’ve got. Even the friends who might betray their trust.

In occasione dell'uscita in Italia dell'ultimo romanzo della serie "Cut & Run" vi ripropongo la mia recensione:

Devo iniziare questa recensione dicendovi che mi ci vorrà del tempo per riprendermi, non per ciò che c'è scritto (anche se la Roux non mi ha risparmiato ansia e tachicardia!) ma perchè è l'ultimo romanzo di una delle mie serie preferite! Sono alquanto giù per l'idea che Ty e Zane ci abbiano raccontato ormai tutta la loro storia e non li vedremo più....
Ok, parlando del romanzo in questione devo dire che non mi ha deluso: la storia d'addio della "Cut & Run" è adrenalinica, romantica, hot, eccessiva, incasinata... insomma tutto ciò che mi aspetterei da questi due.
Ty e Zane sono alle prese con la misteriosa spia all'interno dell'FBI e dovranno confrontarsi con situazioni difficili e dolorose ma potranno contare sul sostegno di parenti e amici, alcuni inaspettati.
E' un romanzo che definirei corale perchè, anche se la parte principale è la storia dei miei due agenti FBI preferiti, giocano un ruolo molto importante tutti i personaggi che abbiamo conosciuto durante la serie.
Un ultimo consiglio: leggete tutto l'ebook fino al 100%, altrimenti rischiate di perdervi una scena molto dolce!
Voto: 9



venerdì 10 novembre 2017

Fish Stick Fridays di Rhys Ford


Titolo: Fish Stick Fridays
Autore: Rhys Ford
Editore: Dreamspinner Press
Anno: 2015
Pagine: 204
Genere: Contemporaneo, M/M, Romantic Suspense
Ambientazione: California, USA
Collegamenti con altri romanzi: si, è il primo libro della serie "Half Moon Bay", attualmente così composta
  1. Fish Stick Fridays: protagonisti Deacon e Lang
  2. Hanging the Stars: Angel e West
Livello di sensualità: hot
Inedito in Italia

Trama: Deacon Reid è nato bad boy fino all'osso e non ha alcuna intenzione di cambiare. Una vita al limite e sul filo della legge gli andava più che bene, fino a quando la sua sorellina non è morta e si è ritrovato a dover crescere la sua nipotina. Abbandonando una storia familiare fatta di decisioni sbagliate e conseguenze peggiori, Deacon vende tutto ciò che possiede, acquista un negozio di meccanico per auto ad Half Moon Bay, e porta sua nipote, Zig, lontano dallo spaccio di droga e dalle strade malfamate in cui sono cresciuti. Zig merita una vita migliore di quello che aveva, e Deacon è determinato a dargliela. Lang Harris è sbalordito quando Zig, una bambina in stivali da combattimento e tutù viola, piomba nella sua libreria, e rimane  poi senza parole quando suo zio, Diacono Reid, entra subito dietro di lei. Lang ha sempre giocato sul sicuro, ma Deacon lo tenta a lasciarsi andare ... solo un po'... Più che un po'. E Lang è disposto a lasciarsi tentare. Purtroppo, Zig non è l'unico frammento di caos piombato ad Half Moon Bay. Violenza e morte colpiscono, lasciando Deacon a combattere l'assassino prima di rischiare di perdere non solo Zig ma anche Lang.

Deacon Reid was born bad to the bone with no intention of changing. A lifetime of law-bending and living on the edge suited him just fine—until his baby sister died and he found himself raising her little girl. Staring down a family history of bad decisions and reaped consequences, Deacon cashes in everything he owns, purchases an auto shop in Half Moon Bay, and takes his niece, Zig, far away from the drug dens and murderous streets they grew up on. Zig deserves a better life than what he had, and Deacon is determined to give it to her. Lang Harris is stunned when Zig, a little girl in combat boots and a purple tutu blows into his bookstore, and then he’s left speechless when her uncle, Deacon Reid walks in, hot on her heels. Lang always played it safe but Deacon tempts him to step over the line… just a little bit. More than a little bit. And Lang is willing to be tempted. Unfortunately, Zig isn’t the only bit of chaos dropped into Half Moon Bay. Violence and death strikes leaving Deacon scrambling to fight off a killer before he loses not only Zig but Lang too. 

Forse non lo sapete ma leggerei anche la lista della spesa se la scrivesse la Ford! Il suo stile e il suo vocabolario non sono facilissimi per chi non ha molta dimestichezza con la lingua inglese ma le sue storie e i suoi personaggi sono assolutamente meravigliosi. Deacon, icona del bad boy dal cuore tenero, si trova a dover allevare la nipotina di otto anni: ha fatto sacrifici enormi per averla in affido togliendola al sistema ed ora vuole solo sistemarsi ad Half Moon Bay e ricominciare con lei per darle la vita che merita. Lang, apparenetemente, ha tutto ciò che desidera: è ricco, ha il suo adorato negozio di libri e vive nella tranquilla cittadina; ma Lang ha alle spalle un trauma tremendo che non gli permette di avere ciò che più desidera, ovvero una persona con cui condividere la sua vita. Le storie dei due si intrecciano, o forse dovrei dire si scontrano, grazie a quel terremoto di Zig: la nipote di Deacon. Zig è un personaggio molto umano: fa i capricci, impreca, fa a botte ma nasconde in questo modo i traumi subiti.
Riusciranno i tre a trovare la felicità assieme? Beh, sicuramente c'è qualcuno (o più di qualcuno?) che rema contro ma come sempre i sentimenti saranno più forti di qualsiasi sfida.
Voto: 8

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

giovedì 2 novembre 2017

Il Domatore di Leoni di Camilla Läckberg


Titolo: Il Domatore di Leoni
Titolo Originale: Lejontämjaren (2014)
Autore: Camilla Läckberg
Traduttore: Laura Cangemi
Editore: Marsilio Editori
Anno: 2016
Pagine: 464
Genere: Contemporaneo, Thriller, Mystery
Ambientazione: Fjällbacka, Svezia
Collegamenti con altri romanzi: si, è il decimo libro della serie "Le Indagini di Erica Falck e Patrik Hedström" così composta
  1. La Principessa di Ghiaccio - Isprinsessan
  2. Il Predicatore - Predikanten
  3. Lo Scalpellino - Stenhuggaren
  4. L'Uccello del Malaugurio - Olycksfågeln
  5. Il Bambino Segreto - Tyskungen
  6. La Sirena - Sjöjungfrun
  7. Il Guardiano del Faro - Fyrvaktare
  8. Il Segreto degli Angeli - Änglamakerskan
  9. Tempesta di Neve e Profumo di Mandorle - Mord och mandeldoft
  10. Il Domatore di Leoni - Lejontämjaren
  11. La Strega - Häxan
Livello di sensualità: /

Trama: L’inverno è particolarmente gelido e le vie di Fjällbacka sono quasi deserte, i ristoranti affollati, il porto brulicante di barche e i turisti a passeggio solo un ricordo. Mentre l’intero paesino che guarda al Mare del Nord sembra in letargo, una ragazza vaga confusa nel bosco carico di neve. È ferita, procede incespicando a piedi scalzi, gli occhi simili a due buchi neri in un viso bianchissimo. La sua fuga ha fine quando, raggiunta la strada, un’auto la investe, uccidendola. All’arrivo di Patrik Hedström e della sua squadra di investigatori, la giovane vittima è già stata identificata. Di lei si erano perse le tracce da quattro mesi. Ma il suo corpo porta i segni di un’inimmaginabile violenza che nessun incidente può spiegare, e il pensiero di Patrik corre subito alle altre adolescenti, così simili tra loro, misteriosamente scomparse negli ultimi due anni. Potrebbe davvero esserci un collegamento? Intanto, Erica Falck è alle prese con un nuovo libro. Sta facendo ricerche su un’oscura tragedia famigliare che ha portato alla morte di un uomo, una vecchia storia che, iniziata con il festoso arrivo di un circo, con il passare del tempo si è trasformata sempre più in una macabra leggenda senza risposte. Tra le due indagini potrebbe esistere un punto di contatto, un segreto custodito per amore che ha generato e sostenuto negli anni una spirale di odio incomprensibile: mai come questa volta Erica e Patrik dovranno scavare negli abissi del male più impenetrabile, diabolicamente protetto da un’apparente normalità.

January, Fjällbacka. A semi-naked girl wanders through the woods in freezing cold weather. When she finally reaches the road, a car comes out of nowhere. It doesn’t manage to stop. By the time Detective Patrik Hedström receives word of the accident, the girl has already been identified. Four months ago she disappeared on her way home from the local riding school, and no one has seen her since. It quickly becomes clear that she has been subjected to unimaginably brutal treatment. And it’s likely she’s not the only one. Meanwhile, Patrik’s wife, crime writer Erica Falck, is looking into an old case – a family tragedy that led to a man’s death. His wife was convicted of murder, but Erica senses that something isn’t right. What is the woman hiding? As Erica digs deeper, the past starts to cast a shadow over the present and Patrik is forced to see his investigation in a whole new light.

Non è la prima volta che inizio una serie dal decimo libro e devo ammettere che, anche se c'è qualche leggero richiamo ai romanzi precedenti, non ho sentito la mancanza di informazioni o la sensazione che mi mancasse qualcosa.
L'autrice è abilissima nel farci entrare immediatamente nel vivo di una storia che mette i brividi: alcune ragazzine sono scomparse in circostanze misteriose e di loro non si sa più niente. Apparentemente non hanno nulla in comune, vengono da città, famiglie e situazioni diverse e non hanno lasciato traccia; ma quando una di loro riemerge con delle ferite orrende, la polizia capisce di avere a che fare con un mostro disumano.
Nella storia si intrecciano le indagini della polizia, con a capo Patrik, e quelle di sua moglie Erica, che sta raccogliendo notizie per scrivere un libro su un crimine commesso diversi anni prima: ci vorrà poco a capire che le due vicende sono in qualche modo legate e, solo dall'unione dei loro sforzi, emergerà la terribile verità.
Ho trovato davvero ben riuscita la storia narrata ne "Il Domatore di Leoni" che mantiene un buon ritmo per tutta la sua durata, grazie anche ad una narrazione che cambia scenario e attore in continuazione; e, anche se avevo intuito abbastanza precocemente chi potesse essere il mostro, sono rimasta a bocca aperta per le sorprese che ci riserva comunque il finale.
Consiglio questo romanzo a chi ama i gialli e non disdegna storie a tinte piuttosto forti: devo ammettere che le descrizioni delle torture inflitte mi hanno fatto accapponare la pelle.
Voto: 8


Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

mercoledì 25 ottobre 2017

Caccia Finale di C.K. Harp


Titolo: Caccia Finale
Autore: C.K. Harp
Editore: Self Publishing
Anno: 2017
Pagine: 307
Genere: Contemporaneo, M/M, Romantic Suspense, Thriller
Ambientazione: USA
Collegamenti con Altri Romanzi: è il terzo romanzo della serie "Davis & Green", così composta
  1. Prima della Fine (potete leggere QUI la mia recensione)
  2. Per un Solo Sospetto (potete leggere QUI la mia recensione)
  3. Caccia Finale
Livello di Sensualità: hot

Trama: Jaxon Davis è un agente dell’FBI, un passato tormentato alle spalle e un futuro incerto davanti ai propri passi. Solo una costante gli permette di respirare e godere della vita che ha scelto: Landon Green. Lui è la sua salvezza, l’anima capace di trasmettergli amore, felicità, sentimenti che lui ha creduto di non poter più sperimentare, e nonostante i problemi che si intersecano nella loro storia appena avviata, Jaxon sa che non esiste nessun altro in grado di farlo sentire così vivo. È per questo che, nel momento in cui il suo passato torna a chiedere il conto di una gioia appena conquistata, ogni fibra del suo universo si sgretola e rimbalza a terra, spargendosi in mille pezzi quasi impossibili da recuperare. Perché il killer a cui Jaxon dà la caccia da anni si è solo nascosto, ma non lo ha dimenticato. Dov’è Landon? Chi lo ha rapito? E chi si cela dietro Anonymus? Una vera corsa contro il tempo, una caccia finale che vi terrà con il fiato sospeso fino all’ultima pagina… Perché non è vero che la Terra gira intorno al sole, se questo smette di risplendere e scaldare un cuore spezzato.

Certo che la Harp non rende la vita facile ai suoi personaggi (e ai suoi lettori!): non che arrivare fin qui fosse stata una passeggiata per Jaxon e Landon, ma in "Caccia Finale" dovranno rischiare il tutto per tutto per avere una speranza di restare assieme (e di restare in vita).
Nel capitolo precedente abbiamo visto e vissuto i dubbi e le incertezze date da una storia d'amore nata troppo in fretta e costretta suo malgrado a crescere tra dolori e difficoltà: in questo atto finale domenticatevi tutto ciò perchè non c'è spazio per dubbi o incertezze e non si possono sprecare energie preziose in sciocche gelosie. Tutte le loro risorse sono spese per sopravvivere e per ritrovarsi.
Ho trovato i due protagonisti molto più maturi e, soprattutto, molto più consapevoli della loro storia e dei loro sentimenti; ho sofferto con loro, mi sono arrabbiata per loro e ho gioito con loro.
Credo veramente che "Caccia Finale" sia la chiusura perfetta per questa serie che ha saputo creare, contemporaneamente, un'incredibile suspense per quanto riguarda l'indagine e delle dolcissime aspettative per la storia romantica tra Jaxon e Landon.
Voto: 8,5

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?  

mercoledì 18 ottobre 2017

Gli Omicidi di Monet di Josh Lanyon


Titolo: Gli Omicidi di Monet
Titolo Originale: The Monet Murders (2017)
Autore: Josh Lanyon
Traduttore: Raffaella Arnaldi
Editore: JustJoshin Publishing, Inc.
Anno: 2017
Pagine: 314
Genere: Contemporaneo, M/M, Mystery, Romantic Suspense
Ambientazione: USA
Collegamenti con altri romanzi: si, è il secondo libro della serie "L'Arte di Uccidere", attualmente così composta
  1. Gli Omicidi della Sirena - The Mermaid Murders (potete leggere QUI la mia recensione)
  2. Gli Omicidi di Monet - The Monet Murders
  3. The Magician Murders (di futura pubblicazione)
Livello di sensualità: warm

Trama: L’ultima cosa che Jason West, giovane e ambizioso agente speciale dell’FBI della squadra Crimini Artistici, vuole – o desidera – è la relazione segreta e traballante che ha con il leggendario ma irascibile Sam Kennedy, capo dell’Unità di Analisi Comportamentale.
E sembra che anche Sam non sia elettrizzato all’idea.
Ma i sentimenti personali devono essere messi da parte quando Sam richiede l’aiuto di Jason per catturare un folle serial killer che ha preso di mira dei facoltosi e distinti collezionisti d’arte. Un assassino il cui biglietto da visita è una serie di grotteschi dipinti che raffigurano i delitti stessi.

The last thing Jason West, an ambitious young FBI Special Agent with the Art Crimes Team, wants--or needs--is his uncertain and unacknowledged romantic relationship with irascible legendary Behavioral Analysis Unit Chief Sam Kennedy. And it’s starting to feel like Sam is not thrilled with the idea either. But personal feelings must be put aside when Sam requests Jason’s help to catch a deranged killer targeting wealthy, upscale art collectors. A killer whose calling card is a series of grotesque paintings depicting the murders.

Ultimamente faccio molta fatica ad appassionarmi e a portare a termine anche le letture che più mi interessano... ma per fortuna esiste Josh Lanyon!!!
I suoi romanzi mi catturano immediatamente e non mi lasciano più andare, nemmeno una volta finiti!
Non fa eccezione il secondo romanzo della serie "L'Arte di Uccidere": la componente gialla è come sempre impeccabile, studiata per incastrarsi alla perfezione con la particolare storia romantica intrecciata da Jason e Sam.
Il loro rapporto, le loro interazioni e le loro decisoni mi hanno fatto stare sulle spine per gran parte della lettura: non nego che mi abbiano anche fatto arrabbiare un pochino, ma, come sempre, la Lanyon è una maestra nel gestire azione e sentimento.
Amate i romanzi gialli? No? Non importa, vi consiglio lo stesso "I Delitti di Monet" perchè ogni romanzo di questa talentuosa autrice merita di essere letto, al di la del genere. (Sono di parte, lo so, ma la adoro!).
Voto: 8,5

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

venerdì 13 ottobre 2017

Sulle Rive dei Nostri Pensieri di Cristiano Pedrini


Titolo: Sulle Rive dei Nostri Pensieri
Autore: Cristiano Pedrini
Editore: Youcanprint
Anno: 2017
Pagine: 147
Genere: Contemporaneo, M/M, Romance
Ambientazione: USA
Collegamenti con Altri Romanzi: no
Livello di Sensualità: leggero

Trama:  Lee Newman, astro nascente del partito repubblicano, durante il suo viaggio a bordo dell'American Queen, ritrova il desiderio di tornare ad amare dopo aver incontrato Nicholas un giovane dipendente di bordo. Ma con esso è costretto ad affrontare gli intrighi che la vita, la società e il destino gli pongono come ostacoli ad un amore che vorrebbe nascere ma che forse è destinato a morire.Nicholas è davvero chi dice di essere?Quanto può essere profondo un viaggio dentro e fuori al proprio cuore?Cosa ha permesso loro di incontrarsi su quel lussuoso battello che scivola sulle acque calme e brillanti del fiume più grande d'America, per ritrovarsi a lottare per loro stessi e quello che di loro sarà? Perché Lee e Nicholas sono destinati a conoscersi, conquistarsi e appassionarsi per poi perdersi per sempre?Quanto possono essere pericolosi i segreti, il nostro passato e quello che siamo agli occhi del mondo?Un romance intenso, avventuroso e originale, che vi condurrà lungo il viaggio più emozionante della vita, alla scoperta del vero amore.

Rispetto ai romanzi precedenti di questo autore ho trovato "Sulle Rive dei Nostri Pensieri" una storia più matura e con una scrittura che definirei quasi poetica: evocativa e vivace senza mai diventare pesante o troppo colta.
La vicenda racconta la storia di Lee, giovane uomo politico salito in breve tempo tra le star del suo partito, e Nicholas, un giovane cameriere conosciuto sul battello che lo sta accompagnando durante la campagna elettorale. L'inizio tra i due non è facile (e devo ammettere che a volte ho trovato un pochino eccessivo il comportamento di Lee e un po' esasperante quello di Nicholas) ma una volta accettati i loro sentimenti dovranno venire a patti anche con il passato di entrambi e con dei segreti che minacciano di distruggere la loro felicità.
Una bella lettura, veloce e scorrevole, e che consiglio a chi vuole evadere per qualche ora rimanendo però ancorati alla realtà quotidiana.
Voto: 7,5

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

lunedì 2 ottobre 2017

Apocalypse Kebab di J. Tangerine


Titolo: Apocalypse Kebab
Autore: J. Tangerine (alis Giusy De Nicolo)
Editore: Òphiere (i brillanti di Mamma Editori)
Anno: 2017
Pagine: 328
Genere: Urban Fantasy, Contemporaneo
Ambientazione: Praga
Collegamenti con Altri Romanzi: no
Livello di Sensualità: leggero

Trama: A Praga nelle settimane più fredde dell'anno una fattorina della consegna kebab si trova a combattere gli Esterni, tornati sulla terra dai tempi antidiluviani e il loro temibile e irresistibile Arconte. Gli Esterni sono più temibili di quelli che giunsero ai tempi dei Golem e dei Gargoyle e Alexandra non ha l’aspetto del guerriero. È minuta e consegna kebab a domicilio ma i suoi giovani occhi troppo stanchi per sollevarsi da terra avvistano per primi la voragine e ciò che ne emerge. Guardiana della frontiera orientale del continuum spaziotemporale, si china sul cratere e annusa il cielo. Inizia così una battaglia senza esclusione di colpi contro l’invasione e contro il terribile Arconte, mostro senza tempo che sa entrare nell’anima.
Forse anche in quella di Alexandra.

«Sei una guerriera valorosa e vorrei conservare il tuo nome,» disse Tamel, fradicio di pioggia, il volto coperto di sangue.
«Conservati questo!» rispose Alexandra alzandogli il dito medio.

Appena ho saputo che J. Tangerine (aka Giusy De Nicolo) aveva pubblicato un nuovo romanzo mi sono fiondata a leggerlo. Avevo adorato "Porcaccia un Vampiro!" (aka "Echi di Sangue") e "Sweet Dreams" (QUI) ma devo ammettere che "Apocalypse Kebab" mi ha letteralmente rapita fin dalle primissime righe! Merito di una scrittura vivace, capace di passare dallo humor sferzante alla compassione e all'azione senza mai perdere di smalto e di ritmo; ma merito anche di Alexandra, una protagonista fuori dagli schemi (o proprio fuori del tutto!). Entriamo assieme all'indomita guerriera in una vicenda dove bene e male si affrontano e dove il confine tra i due è talmente labile da risultare quasi inesistente. Non posso raccontarvi troppo della trama per non rovinare le continue sorprese che ci regala questa appassionante storia, ricca di personaggi strambi ma caratterizzati benissimo e di situazioni surreali. E che dire del protagonista maschile con il suo fascino fragile e le sue profonde contraddizioni? Non guasta poi che  il romanzo sia ambientato in una città magica come Praga: un'ambientazione che è quasi un personaggio a sè all'inteno della storia, con i suoi vicoli, i suoi palazzi ma anche con le sue numerose zone d'ombra.
Insomma se non lo avete capito questo libro mi è piaciuto, e molto!
Voto: 9

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?