mercoledì 18 ottobre 2017

Gli Omicidi di Monet di Josh Lanyon


Titolo: Gli Omicidi di Monet
Titolo Originale: The Monet Murders (2017)
Autore: Josh Lanyon
Traduttore: Raffaella Arnaldi
Editore: JustJoshin Publishing, Inc.
Anno: 2017
Pagine: 314
Genere: Contemporaneo, M/M, Mystery, Romantic Suspense
Ambientazione: USA
Collegamenti con altri romanzi: si, è il secondo libro della serie "L'Arte di Uccidere", attualmente così composta
  1. Gli Omicidi della Sirena - The Mermaid Murders (potete leggere QUI la mia recensione)
  2. Gli Omicidi di Monet - The Monet Murders
  3. The Magician Murders (di futura pubblicazione)
Livello di sensualità: warm

Trama: L’ultima cosa che Jason West, giovane e ambizioso agente speciale dell’FBI della squadra Crimini Artistici, vuole – o desidera – è la relazione segreta e traballante che ha con il leggendario ma irascibile Sam Kennedy, capo dell’Unità di Analisi Comportamentale.
E sembra che anche Sam non sia elettrizzato all’idea.
Ma i sentimenti personali devono essere messi da parte quando Sam richiede l’aiuto di Jason per catturare un folle serial killer che ha preso di mira dei facoltosi e distinti collezionisti d’arte. Un assassino il cui biglietto da visita è una serie di grotteschi dipinti che raffigurano i delitti stessi.

The last thing Jason West, an ambitious young FBI Special Agent with the Art Crimes Team, wants--or needs--is his uncertain and unacknowledged romantic relationship with irascible legendary Behavioral Analysis Unit Chief Sam Kennedy. And it’s starting to feel like Sam is not thrilled with the idea either. But personal feelings must be put aside when Sam requests Jason’s help to catch a deranged killer targeting wealthy, upscale art collectors. A killer whose calling card is a series of grotesque paintings depicting the murders.

Ultimamente faccio molta fatica ad appassionarmi e a portare a termine anche le letture che più mi interessano... ma per fortuna esiste Josh Lanyon!!!
I suoi romanzi mi catturano immediatamente e non mi lasciano più andare, nemmeno una volta finiti!
Non fa eccezione il secondo romanzo della serie "L'Arte di Uccidere": la componente gialla è come sempre impeccabile, studiata per incastrarsi alla perfezione con la particolare storia romantica intrecciata da Jason e Sam.
Il loro rapporto, le loro interazioni e le loro decisoni mi hanno fatto stare sulle spine per gran parte della lettura: non nego che mi abbiano anche fatto arrabbiare un pochino, ma, come sempre, la Lanyon è una maestra nel gestire azione e sentimento.
Amate i romanzi gialli? No? Non importa, vi consiglio lo stesso "I Delitti di Monet" perchè ogni romanzo di questa talentuosa autrice merita di essere letto, al di la del genere. (Sono di parte, lo so, ma la adoro!).
Voto: 8,5

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

venerdì 13 ottobre 2017

Sulle Rive dei Nostri Pensieri di Cristiano Pedrini


Titolo: Sulle Rive dei Nostri Pensieri
Autore: Cristiano Pedrini
Editore: Youcanprint
Anno: 2017
Pagine: 147
Genere: Contemporaneo, M/M, Romance
Ambientazione: USA
Collegamenti con Altri Romanzi: no
Livello di Sensualità: leggero

Trama:  Lee Newman, astro nascente del partito repubblicano, durante il suo viaggio a bordo dell'American Queen, ritrova il desiderio di tornare ad amare dopo aver incontrato Nicholas un giovane dipendente di bordo. Ma con esso è costretto ad affrontare gli intrighi che la vita, la società e il destino gli pongono come ostacoli ad un amore che vorrebbe nascere ma che forse è destinato a morire.Nicholas è davvero chi dice di essere?Quanto può essere profondo un viaggio dentro e fuori al proprio cuore?Cosa ha permesso loro di incontrarsi su quel lussuoso battello che scivola sulle acque calme e brillanti del fiume più grande d'America, per ritrovarsi a lottare per loro stessi e quello che di loro sarà? Perché Lee e Nicholas sono destinati a conoscersi, conquistarsi e appassionarsi per poi perdersi per sempre?Quanto possono essere pericolosi i segreti, il nostro passato e quello che siamo agli occhi del mondo?Un romance intenso, avventuroso e originale, che vi condurrà lungo il viaggio più emozionante della vita, alla scoperta del vero amore.

Rispetto ai romanzi precedenti di questo autore ho trovato "Sulle Rive dei Nostri Pensieri" una storia più matura e con una scrittura che definirei quasi poetica: evocativa e vivace senza mai diventare pesante o troppo colta.
La vicenda racconta la storia di Lee, giovane uomo politico salito in breve tempo tra le star del suo partito, e Nicholas, un giovane cameriere conosciuto sul battello che lo sta accompagnando durante la campagna elettorale. L'inizio tra i due non è facile (e devo ammettere che a volte ho trovato un pochino eccessivo il comportamento di Lee e un po' esasperante quello di Nicholas) ma una volta accettati i loro sentimenti dovranno venire a patti anche con il passato di entrambi e con dei segreti che minacciano di distruggere la loro felicità.
Una bella lettura, veloce e scorrevole, e che consiglio a chi vuole evadere per qualche ora rimanendo però ancorati alla realtà quotidiana.
Voto: 7,5

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

lunedì 2 ottobre 2017

Apocalypse Kebab di J. Tangerine


Titolo: Apocalypse Kebab
Autore: J. Tangerine (alis Giusy De Nicolo)
Editore: Òphiere (i brillanti di Mamma Editori)
Anno: 2017
Pagine: 328
Genere: Urban Fantasy, Contemporaneo
Ambientazione: Praga
Collegamenti con Altri Romanzi: no
Livello di Sensualità: leggero

Trama: A Praga nelle settimane più fredde dell'anno una fattorina della consegna kebab si trova a combattere gli Esterni, tornati sulla terra dai tempi antidiluviani e il loro temibile e irresistibile Arconte. Gli Esterni sono più temibili di quelli che giunsero ai tempi dei Golem e dei Gargoyle e Alexandra non ha l’aspetto del guerriero. È minuta e consegna kebab a domicilio ma i suoi giovani occhi troppo stanchi per sollevarsi da terra avvistano per primi la voragine e ciò che ne emerge. Guardiana della frontiera orientale del continuum spaziotemporale, si china sul cratere e annusa il cielo. Inizia così una battaglia senza esclusione di colpi contro l’invasione e contro il terribile Arconte, mostro senza tempo che sa entrare nell’anima.
Forse anche in quella di Alexandra.

«Sei una guerriera valorosa e vorrei conservare il tuo nome,» disse Tamel, fradicio di pioggia, il volto coperto di sangue.
«Conservati questo!» rispose Alexandra alzandogli il dito medio.

Appena ho saputo che J. Tangerine (aka Giusy De Nicolo) aveva pubblicato un nuovo romanzo mi sono fiondata a leggerlo. Avevo adorato "Porcaccia un Vampiro!" (aka "Echi di Sangue") e "Sweet Dreams" (QUI) ma devo ammettere che "Apocalypse Kebab" mi ha letteralmente rapita fin dalle primissime righe! Merito di una scrittura vivace, capace di passare dallo humor sferzante alla compassione e all'azione senza mai perdere di smalto e di ritmo; ma merito anche di Alexandra, una protagonista fuori dagli schemi (o proprio fuori del tutto!). Entriamo assieme all'indomita guerriera in una vicenda dove bene e male si affrontano e dove il confine tra i due è talmente labile da risultare quasi inesistente. Non posso raccontarvi troppo della trama per non rovinare le continue sorprese che ci regala questa appassionante storia, ricca di personaggi strambi ma caratterizzati benissimo e di situazioni surreali. E che dire del protagonista maschile con il suo fascino fragile e le sue profonde contraddizioni? Non guasta poi che  il romanzo sia ambientato in una città magica come Praga: un'ambientazione che è quasi un personaggio a sè all'inteno della storia, con i suoi vicoli, i suoi palazzi ma anche con le sue numerose zone d'ombra.
Insomma se non lo avete capito questo libro mi è piaciuto, e molto!
Voto: 9

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

sabato 30 settembre 2017

Twin Peaks: Stagione 3


All'epoca dell'uscita delle prime due stagioni di "Twin Peaks" ero poco più di una ragazzina, ma le avevo adorate, aspettando ogni puntata con trepidazione. Negli anni ho poi riguardato la serie ogni volta che le hanno ritrasmesse, ritrovando quell'atmosfera che avevo tanto amato. La notizia che ci sarebbe stata una terza serie mi ha riempita di gioia, ma anche di parecchio timore: conoscendo David Lynch non sapevo cosa aspettarmi e temevo uno snaturamento dei personaggi che avevo tanto amato.

ATTENZIONE: SPOILER

Se non avete visto la terza stagione vi consiglio di non continuare la lettura di questo post, poichè, per spiegarvi le mie sensazioni, farò degli spoiler (anche piuttosto importanti!).
Le mie emozioni durante la visione sono state a dir poco contrastanti: passavo dalla gioia nel ritrovare i miei personaggi preferiti, allo smarrimento nei confronti di certe scelte degli autori (vedi il comportamento del Cooper buono per quasi tutte le puntate). Ho vissuto momenti profondamente catartici come il coronamento della storia d'amore tra Ed e Norma o il "salvataggio" di Laura che mi ha fatto veramente sperare in un finale diverso. Ma David Lynch non sceglie mai la via più facile e non rende la vita semplice ai suoi spettatori.
Se devo fare una scelta direi che i momenti più belli e intensi per me sono stati i finali di ogni puntata al Road House, dove ho ritrovato pienamente l'atmosfera magica e fumosa delle vecchie puntate, mentre ho sopportato a stento certe lungaggini (e non parlo dei tempi biblici tipici di questo regista ma di alcune scene buttate li quasi a caso) e alcune puntate totalmente surreali e assurde (vedi la puntata ambientata negli anni'50). Ovviamente non sono un critico cinematografico, quindi il mio umile giudizio si basa prevalentemente (come sempre!) sulle sensazioni che mi ha trasmesso.
Devo ammettere che, nonostente la terza serie dia la giusta chiusura a diversi personaggi, lascia anche numerose domande senza risposta (o alle quali ognuno di noi darà la sua di risposta...): cos'era l'esplosione negli anni '50? Cos'ha creato? Cos'è successo veramente ad Audrey? Chi è il ragazzo dal pugno d'acciaio? Etc....
In conclusione: sono contenta di aver visto la terza serie? Assolutamente si! La rivedrò millemila volte come le due precedenti? Non credo proprio...

giovedì 21 settembre 2017

Sulle Tracce della Rosa-Croce di Abigail Roux


Titolo: Sulle Tracce della Rosa-Croce
Titolo Originale: Cross & Crown (2014)
Autore: Abigail Roux
Traduttore: Caterina Bolognesi
Editore: Triskell Edizioni
Anno: 2017 
Pagine: 319
Genere: Contemporaneo, M/M, Romantic Suspense
Ambientazione: Boston, USA
Collegamenti con altri romanzi: si, è il secondo romanzo della serie "Sidewinder" che a sua volta è uno spin-off della serie "Cut & Run"
  1. Conseguenze Inaspettate - Shock & Awe (potete leggere la mia recensione QUI )
  2. Hight & Tight (racconto)
  3. Sulle Tracce della Rosa-Croce - Cross & Crown
  4. Part & Parcel
Livello di sensualità: hot

Trama: Quando Nick O’Flaherty raggiunge la scena di un duplice omicidio e ci trova un testimone oculare, pensa che quello sia il suo giorno fortunato. Ma non appena scopre che il testimone soffre di un’amnesia così seria da non riuscire neppure a ricordare il proprio nome, rimpiange di non aver seguito l’istinto e di non essersi preso una vacanza.
Poi il suo fidanzato ed ex componente della squadra di Ricognitori di cui facevano entrambi parte, Kelly Abbott, lo raggiunge a Boston e Nick si ritrova con le mani un po’ piene, mentre il caso e la sua vita privata collidono. Il testimone, che lui stesso ha ribattezzato “JD”, è pedinato da Julian Cross, un ex sicario della CIA. Per complicare ulteriormente le cose, JD sviluppa una sorta di attaccamento verso Nick che lui fatica a non corrispondere, mentre indaga per scoprire la sua vera identità.
Mentre tentano di capire se JD è un amico o un nemico, le indagini sul crimine li portano sulle tracce di un mistero molto più vecchio. Quando qualcuno tenta più volte di eliminarli, Nick è costretto a prendere come alleati alcuni vecchi nemici per risolvere un crimine di cento anni prima ed evitare che lui e Kelly finiscano a loro volta sui libri di storia. 

When Nick O'Flaherty arrives at the scene of a double homicide to find he has a witness to the crime, he thinks it’s his lucky day. But when he realizes his witness is suffering from amnesia and can’t even remember his own name, Nick wishes he’d gone with his gut and put in for vacation time. Then Nick’s boyfriend and former Recon teammate, Kelly Abbott, joins him in Boston, and Nick finds his hands a little too full as the case and his personal life collide. The witness he’s dubbed “JD” is being tailed by Julian Cross, a retired CIA hitman. To complicate matters further, JD forms an attachment to Nick that Nick struggles not to respond to as they search for the key to JD’s identity. Trying to determine whether JD is friend or foe as they investigate the crime puts them on the trail of a much older mystery. When multiple attempts are made on their lives, Nick is forced to turn to old enemies and new allies to solve a centuries-old crime before he and Kelly get added to the history books.

La Roux è sempre la Roux e non delude nemmeno nella sua serie spin-off "Sidewinder"! Devo dire che, essendo abituata agli alti e bassi della relazione tra Ty e Zane (anche se li adoro!), ho apprezzato molto la "facilità" del rapporto tra Kelly e Nick. Certo, la vita dei due ex marine non è mai noiosa o rilassata, ma la loro relazione va a gonfie vele, nonostante la distanza e nonostante il carattere non sempre facile del bel poliziotto; la loro complicità e il loro profondo legame sono palpabili e arrivano potenti al lettore.
Nick sta indagando su un omicidio che lo porta ad incrociare nuovamente la sua strada con Julian Cross, un'indagine che cade proprio durante il suo periodo da trascorrere con Kelly. Non è facile coniugare lavoro e vita privata ma, aggiungiamoci un uomo senza memoria, un crimine vecchio di cent'anni, diversi personaggi poco chiari impegnati a mettersi i bastoni tra le ruote e otterremo una lettura avvincente e con un ritmo sostenuto, dove non mancano azione ma anche umorismo e romanticismo.
Mi è piaciuta molto la parte dell'indagine ma, come spesso mi capita, ho veramente adorato la parte romance e gli scambi e le interazioni tra Kelly e Nick!
Voto: 8,5

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

lunedì 18 settembre 2017

Comunicazione di servizio

Buongiorno amici del blog, ho riflettuto a lungo durante questi giorni di vacanza ed alla fine ho deciso di dare una svolta alla mia vita di blogger.
In realtà, come forse vi sarete già accorti, negli ultimi tempi ero poco presente: tutto ciò è dovuto al fatto che sto perdendo il piacere della lettura e la voglia di recensire. Quando ho iniziato questa avventura, ormai più di cinque anni fa, ero piena di entusiasmo ed aspettative; ho scoperto poi un genere, quello del romance M/M, che mi ha subito rapita, che è diventato il mio genere principale di letture ed al quale ho dedicato tutte le mie recensioni.
Nel corso degli anni si sono susseguiti brevi periodi di "crisi del lettore", presto superati grazie a letture entusiasmanti: ora è da qualche tempo che anche i romanzi più avvincenti non riescono a farmi passare la crisi, se non per brevissimo tempo.
Date queste premesse ho deciso di dare una svolta importante a "Le Letture di Anita": da oggi non accetterò più richieste di recensioni e non collaborerò più con case editrici. Ciò non toglie che cercherò di portare a termine tutti gli arretrati e di mantenere tutte le promesse fatte.
Per me è una decisione difficile e dolorosa ma penso (e spero!) che fare un passo indietro mi aiuti a ritrovare quella spinta e quella passione che mi hanno guidato ad aprire il blog.
Ringrazio sentitamente tutti quelli che mi hanno accordato la loro fiducia, tutti coloro che hanno collaborato con me e tutti quelli che mi hanno permesso di arrivare fin qui.

Da oggi dunque il blog verrà aggiornato con le mie letture di ordine e genere casuali, senza scadenze fisse.

Grazie ancora a tutti e, se vi va, continuate a seguirmi!!!

giovedì 31 agosto 2017

Vacanze!!!!!

Lo so che ultimamente sono stata poco presente nel blog ma ora è arrivato anche per me il momento di andare finalmente in vacanza!
Il blog riapre il 18 Settembre con tante nuove recensioni...
A presto!!!!